Regione, assunzioni parenti e amici: «I soliti noti con le mani nella marmellata ci fanno pure la morale»

VIDEO | L'inchiesta giornalistica condotta da Alessia Bausone per la testata Lac News24 è diventata di interesse nazionale. Durante l'ultima puntata di Prima della notizia ha annunciato nuovi sviluppi e indiscrezioni

di Redazione
10 marzo 2021
11:00

«Ci sono sempre gli stessi personaggi che hanno le mani inzuppate nella marmellata. Per marmellata intendiamo questo “mare magnum” di soldi pubblici e di sprechi per cui pagano i sindaci calabresi e tutti i cittadini. I soliti noti sono lì a fare i soliti giochetti e vogliono pure darci lezioni».

Così, Alessia Bausone, opinionista e collaboratrice della testata LaC News24, intervistata durante l’ultima puntata di Prima della notizia, in merito all’inchiesta giornalistica da lei condotta sullo scandalo della proposta di legge regionale che punta all’assunzione di parenti e amici.


«Noi non ci facciamo intimidire, diremo nomi e cognomi di questi personaggi – continua la Bausone -. Vogliono fare 208 assunzioni con 5 milioni di euro in saccoccia pagati dai calabresi. L’ente sub-regionale Calabria Lavoro è nota per fare contratti agli "amici degli amici", in questo caso sarebbero da 16 mesi con una retribuzione intorno ai 1.500 euro, quando tutto il personale regionale, già assunto, è in smart working.

«La Field, Calabresi nel mondo e Calabria etica hanno “azziccato” i loro ex co.co.pro. in questa graduatoria di precari, i quali saranno lautamente retribuiti se si approverà la legge – annuncia la nostra giornalista che a breve pubblicherà i nomi, gli intrecci e gli inciuci che caratterizzano questa vicenda -. Continueremo la nostra inchiesta per smascherare i retroscena di questa graduatoria degli “amici degli amici”.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top