Sanita’

Ricollocamento degli ex direttori di Distretto, la replica dell’Asp di Cosenza

L'azienda sanitaria provinciale: «Nessuna azione illegittima è stata messa in atto da questa gestione commissariale»

1
27 ottobre 2022
11:23

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la replica dell'Asp di Cosenza in merito all'articolo pubblicato sulla nostra testata dal titolo "Asp Cosenza, l’anomalo ricollocamento degli ex direttori di Distretto

La nota dell'Asp

«Si fa rilevare che le notizie riportate sono destituite di fondamento atteso che, a suo tempo, la decadenza dei direttori dei Distretti era stata ricondotta alla riorganizzazione aziendale a seguito dell’attuazione dell’Atto Aziendale dell’Asp di Cosenza approvato con DCA Regione Calabria nr 117/2017. Su questo presupposto ha trovato applicazione il decreto del Commissario ad Acta nr 117/2016 recante “procedure per la ricollocazione dei dirigenti a seguito di riorganizzazione aziendale”. Pertanto, i dirigenti interessati, ottenuta la valutazione positiva del Collegio Tecnico secondo quanto previsto dalle vigenti norme contrattuali, sono stati ricollocati su altrettanti posti di Unità Operativa Complessa vacanti e disponibili nel vigente organigramma aziendale. Le ricollocazioni sono avvenute sulla scorta dei requisiti in possesso dei dirigenti perdenti posto atteso che questi ultimi, già titolari di incarico di UOC Direzione Distretto risultavano essere in possesso dei requisiti per ricoprire i rispettivi incarichi. Appare dunque priva di qualsiasi fondamento la circostanza che alla scadenza del mandato, si ribadisce avvenuto anticipatamente per effetto della riorganizzazione aziendale, la ricollocazione non fosse prevista da alcuna norma, disconoscendo in modo strumentale il citato DCA 117/2016. In relazione alle singole posizioni occorre precisare che per talune strutture i requisiti di accesso sono multidisciplinari, mentre per altre strutture i ricollocati risultano essere in possesso dei requisiti specifici per svolgere le relative funzioni dirigenziali. Si fa rilevare, infine, che le procedure di ricollocazione indicate nel più volte citato DCA117/2016 prevedevano oltre all’avviso interno, anche la possibilità di produrre istanza a domanda degli interessati. Nessuna azione illeggittima è stata messa in atto da questa gestione commissariale che si sta operando con grande impegno a rilanciare l’immagine dell’Asp di Cosenza».


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top