Sanita’ Calabria

Ricoverata per un Tso aggredisce due operatori sanitari del Pugliese di Catanzaro

Ennesimo episodio che conferma il contesto difficile in cui lavorano i camici bianchi. Intanto nei prossimi giorni dovrebbe essere attivato il quarto reparto Covid che porta a 50 la disponibilità di posti letto

50
di Luana  Costa
27 luglio 2022
15:11

Estate di passione per i sanitari del reparto di Malattie infettive dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, impegnati a fronteggiare l’avanzata della pandemia – che non accenna a frenare la sua corsa – e adesso anche sottoposti a violenze.

Violenza in corsia

Un infermiere e un operatore sociosanitario in forza all’unità operativa sono stati, infatti, aggrediti e malmenati da una paziente giunta nei giorni scorsi al pronto soccorso dell’ospedale cittadino. La donna – sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio – è giunta nel reparto di prima emergenza in evidente stato di agitazione per essere ricoverata in Psichiatria.


Il trasferimento 

Ma già al pronto soccorso si è mostrata violenta nei confronti degli operatori del pronto soccorso, aggrediti e spintonati, tanto da indurli a sedarla più volte per poter effettuare le procedure del caso. La paziente risultata positiva al covid è stata, quindi, trasferita nel reparto di Malattie Infettive. Ed è qui che un infermiere e un operatore sociosanitari sono rimasti vittime della violenza della donna. Hanno dovuto ricorrere alle cure medichel La prognosi è di 10 giorni.

Il covid corre

Nel frattempo, l’ospedale Pugliese corre ai ripari per tentare di limitare il sovraffollamento dei reparti d’area medica, da settimane in affanno a causa dell’aumento dei contagi. Nei prossimi giorni verrà attivato il quarto reparto ricavato da due covid room poste al quinto piano dell’edificio ospedaliero. Con la nuova dotazione, il computo di posti letto arriverebbe a 50 complessivi.

Ispezione del Nas

Nei giorni scorsi, i nuovi spazi individuati dal management nell’area di Medicina sono stati al centro di una ispezione da parte del Nas. Nelle due covid room erano stati infatti isolati temporaneamente alcuni pazienti provenienti dal reparto di Medicina risultati positivi. Dal verbale d’ispezione, tuttavia, non sono emerse particolati criticità. La direzione nei giorni successivi ha poi completato e definito le procedure di natura tecnica con la realizzazione delle seconde paratie e le zone filtro.    

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top