Catanzaro, “lordazzi” beccati dai vigili: 600 euro per un sacchetto dall’auto

Le foto-trappola hanno consentito di individuare e sanzionare alcuni cittadini intenti a disfarsi dei rifiuti senza rispettare le regole. Il Comune avverte: «Occhio, continueremo e rafforzeremo i controlli»

di Redazione
11 marzo 2019
14:12
Uno degli automobilisti sanzionati immortalato mentre getta i rifiuti
Uno degli automobilisti sanzionati immortalato mentre getta i rifiuti

La guerra ai “lordazzi” di Catanzaro fa segnare una battaglia vinta dai vigili urbani del Nucleo ambientale, coordinati dal tenente colonnello, Salvatore Tarantino. Gli agenti municipali – che stanno monitorando l’intero territorio attraverso l’uso delle foto-trappola e i sistemi di video ripresa – sono riusciti a beccare molti cittadini intenti a disfarsi dei rifiuti in maniera non regolare. Sono così scattate multe salate a carico dei trasgressori dell’ordinanza che regolamenta il conferimento dei rifiuti e degli ingombranti.
Nello scorso fine settimana le operazioni di controllo si sono concentrate nella zona d’ingresso a est della città, tra la rotatoria Gualtieri e via Argento.
Le immagini parlano chiaro: il fenomeno del sacchetto selvaggio, con tanto di lancio dal finestrino dell’auto, va continua ad andare assai di moda. A farne le spese, nel senso letterale del termine, è stato un automobilista a cui il lancio del sacchetto è costato molto caro: 600 euro di sanzione amministrativa comminata dopo la visione del video.

 


«Il controllo mediante le foto-trappole – si legge in una nota dei vigili urbani - prosegue con il posizionamento che varia, di volta in volta, prendendo in esame i punti della città maggiormente esposti al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. I risultati ottenuti hanno spinto l’amministrazione Abramo a predisporre l’acquisto di ulteriori foto-trappola in modo da coprire più che possibile il territorio con l’intento di combattere questa cattiva abitudine. Fenomeno fortunatamente limitato a pochi incivili che non hanno il senso del rispetto dell’ambiente e che continuano a rimanere sordi a qualsiasi appello».
Le foto-trappola consentiranno anche di affrontare anche il problema dell’abbandono delle deiezioni canine.

 


Soddisfazione per i risultati finora raggiunti è stata espressa dal tenente colonnello Tarantino e dall’assessore Domenico Cavallaro.
«L’amministrazione Abramo - ha spiegato l’assessore - non ha nessuna intenzione di abbassare la guardia e sta proseguendo, grazie all’ottimo lavoro dei vigili urbani, con ancora più decisione su questa strada. Si può vedere, grazie all’ausilio delle immagini come alcuni cittadini, noncuranti dei continui appelli, continuino a spargere immondizia lungo le strade e nelle scarpate del territorio. È nostra intenzione potenziare il sistema di controllo attraverso le foto-trappola, anche per combattere il fenomeno dell’abbandono sulle strade delle deiezioni canine. Il rispetto dell’ordinanza che dispone di portare sempre con sé un sacchetto o paletta e di raccogliere immediatamente le deiezioni è fondamentale, oltre che doverosa, sia per ragioni di decoro che di igiene. Inoltre - ha concluso - rispettare le regole aiuta a far superare ogni forma di intolleranza verso la presenza degli amici a quattro zampe nella città».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio