Rimborsopoli, l'ex consigliere regionale De Gaetano condannato a pagare 54mila euro

Definito il giudizio della Corte dei Conti che aveva chiesto il rimborso in favore del Consiglio regionale di oltre 180mila euro per spese sostenute dal gruppo Federazione di Sinistra

206
di Luana  Costa
17 marzo 2021
18:40
Nino De Gaetano
Nino De Gaetano

Giunge a definizione il procedimento contabile promosso nel 2018 nei confronti di Antonino De Gaetano, citato dalla Procura regionale della Corte dei Conti per ottenere la condanna al risarcimento dei danni in favore della Regione Calabria per aver effettuato nel biennio 2010/2011 spese non consentite in qualità di presidente e di componente del gruppo del Consiglio regionale Federazione della Sinistra.

Rimborsopoli

Si tratta dell'appendice contabile dell'inchiesta denominata Rimborsopoli e che aveva fatto luce sulle spese sostenute dai gruppi consiliari dell'assemblea regionale. Antonino De Gaetano era stato citato in giudizio per ottenere il risarcimento di 181mila euro per spese non documentate. Tuttavia, dopo che in sede di appello il giudizio di primo grado era stato riassunto, l'ex consigliere regionale aveva avanzato istanza di definizione del procedimento attraverso il versamento di una somma compresa tra il 10% e il 30% dell'importo complessivo.  


La sentenza

Con la sentenza depositata lo scorso 12 marzo così la sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti ha dichiarato definito il giudizio dopo aver verificato il pagamento della somma di 54mila euro versata da Antonino De Gaetano alla Ragioneria del Consiglio regionale. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top