Vittime di mafia, riposizionata l’effigie di Ceravolo

Ignoti l’avevano rimossa in segno di sfregio nei giorni scorsi. Il giovane era stato ucciso per errore in un agguato nel 2012

10
11 aprile 2018
16:34

E' stata riposizionata a Soriano Calabro sul monumento alle vittime di mafia l'effigie raffigurante Filippo Ceravolo, il diciannovenne ucciso per errore il 25 ottobre del 2012 in un agguato compiuto nell'ambito della faida delle Preserre vibonesi.
Ignoti l'avevano rimossa in segno di sfregio nella notte tra domenica e lunedì scorsi.

 


L'iniziativa è stata promossa dall'amministrazione comunale di Soriano Calabro guidata dal sindaco Francesco Bartone.
«Potranno rimuoverla quante volte vorranno - ha affermato il primo cittadino - ma noi la rimetteremo sempre per onorare la figura di un giovane vittima della barbarie mafiosa». 

Per il ripristino dell'effigie è stata organizzata una cerimonia a cui ha preso parte il padre del giovane, Martino Ceravolo, che si è detto «profondamente grato al sindaco Bartone per la sensibilità che ha dimostrato».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top