Droga ed esplosivi, fruttivendolo ai domiciliari a Roccella

Antonio Cursaro, 30 anni, è stato trovato in possesso  dai Carabinieri di 600 grammi di marijuana e di due detonatori a miccia che sono già stati fatti brillare dai militari reggini 

4
27 febbraio 2019
19:58
Il fruttivendolo ai domiciliari
Il fruttivendolo ai domiciliari

I Carabinieri delle stazioni di Roccella Jonica e Caulonia Marina, insieme ai “Cacciatori” di Calabria, hanno arrestato Antonio Cursaro, fruttivendolo, con precedenti di polizia, in quanto accusato di detenzione di materiale esplodente e di sostanza stupefacente. In particolare i Carabinieri, durante un servizio volto alla ricerca di armi e munizionamento, hanno perquisito l’abitazione del trentenne dove sono stati rinvenuti, nel vano sottoscala, due detonatori a miccia, mentre all’interno di un vano chiuso con un lucchetto posto vicino la porta di ingresso sono stati trovati 40 involucri e una busta di cellophane con all’interno 600 grammi di marijuanaDurante la perquisizione è stata anche riscontrata un’anomalia all’impianto elettrico e dagli accertamenti è stato riscontrato anche un collegamento abusivo alla rete elettrica. Al giovane è stata imposta la misura degli arresti domiciliari mentre il materiale esplodente è stato fatto brillare dagli artificieri del comando provinciale reggino.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio