Rossano: pronto soccorso al collasso, pazienti a Corigliano e Castrovillari

Inviata una richiesta al Suem 118 per dirottare i pazienti altrove. Le sale di osservazione temporanea stracolme 

293
di Matteo Lauria
21 marzo 2021
13:00

Il pronto soccorso del Nicola Giannettasio di Rossano non può più ricevere pazienti Covid. Le sale per l’osservazione temporanea sono tutte occupate. Sei sono i ricoveri che attualmente necessitano di assistenza continua.

Secondo quanto emerge il direttore della divisione di pronto soccorso Natale Straface (in foto) ha inviato una nota al direttore della centrale operative del Suem 118, al direttore sanitario dello spoke di Corigliano-Rossano, al direttore sanitario spoke di Castrovillari, e per conoscenza al commissario straordinario Vincenzo La Regina.


Nella nota si invita il Suem 118 a dirottare i pazienti presso le postazioni ospedaliere di Corigliano (“Guido Compagna”) e di Castrovillari, almeno fino a quando gli attuali pazienti troveranno collocazione nei reparti. Proprio questa mattina sono giunti in pronto soccorso altri due sospetti Covid in attesa di Tac.

La situazione è di totale collasso. Non ci sono posti letto. Pochi residui si rinvengono a Reggio Calabria. Due giorni fa un paziente rossanese è stato trasferito a Taranto.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top