Reggio Calabria, rubano 15 quintali di materiale ferroso in un cantiere sull’A2: arrestati

Stavano fuggendo a bordo di un carro-attrezzi quando sono stati intercettati e fermati dalla polizia nei pressi dello svincolo di Arghillà

23
di Redazione
4 settembre 2020
09:59

Tre persone sono state arrestate a Reggio Calabria dalla Polizia di stato per furto grazie ai servizi di controllo del territorio disposti nella zona nord della città, nell’ambito del dispositivo denominato “Fata Morgana”.

 

Al 113 era giunta la segnalazione di un furto in atto, ad opera di tre persone, all’interno dell’area di cantiere sita all’ingresso della galleria “Montecorvo” del raccordo autostradale A2. Il personale delle Volanti è immediatamente intervenuto monitorando ogni possibile via di fuga dall’area interessata dall’evento criminoso.

 

Gli operatori, grazie alla tempestività dell’intervento, sono riusciti ad intercettare i ladri a bordo di un carroattrezzi nei pressi dello svincolo di Arghillà, e a bloccare il mezzo di trasporto, al cui interno sono stati rinvenuti circa quindici quintali di materiale ferroso. I tre, che avevano rubato materiale elettrico dismesso prossimo alla regolare procedura di smaltimento prevista per i rifiuti speciali nell’area del cantiere autostradale, sono stati identificati in tre appartenenti alla comunità nomade di Arghillà, e sono stati tratti in arresto in flagranza per furto aggravato in concorso. Gli arrestati sono stati sanzionati anche per il mancato rispetto delle norme a tutela del contenimento del rischio da diffusione del virus Covid 19. Il carro attrezzi ed il materiale rubato sono stati sequestrati.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio