Coronavirus a Chiaravalle, Salvini: «Spaventosa la situazione nella casa di cura»

Il leader della lega: «Le difficoltà che sta vivendo la Calabria sono frutto di anni di malapolitica». Intanto nella giornata di ieri, i vigili del fuoco hanno consegnato bombole d'ossigento e medicinali per i pazienti della struttura

di Redazione
29 marzo 2020
12:57
Lega, Matteo Salvini
Lega, Matteo Salvini

La vicenda dei contagi nella casa di cura sita nel Catanzarese desta preoccupazione. A intervenire, in queste ultime ore, il leader della Lega, Matteo Salvini che in una nota commenta: «È spaventoso il caso delle decine di persone colpite da coronavirus nella casa per anziani di Chiaravalle, in provincia di Catanzaro. La Calabria – aggiunge - ha bisogno di mascherine, guanti, respiratori: è materiale che deve fornire il governo, visto che stiamo vivendo una emergenza».

Per l’ex ministro dell’Interno: «L’Italia sta perdendo intere generazioni di nonni: è nostro dovere combattere contro il virus con tutte le nostre forze. Le difficoltà che sta vivendo la Calabria – continua ancora - sono frutto di anni di malapolitica: questa terra è stata abbandonata».  

I contagi nella casa di cura di Chiaravalle

Sessantuno contagi. È un bilancio inquietante quello che emerge dalla conclusione dei test per accertare la positività al coronavirus di ospiti e operatori della casa di riposo Domus Aurea di Chiaravalle Centrale. Le analisi di laboratorio hanno infatti accertato la presenza del virus in 48 anziani, su un totale di 66 ospiti della struttura, e in 13 assistenti socio sanitari sui 41 dipendenti sottoposti a tampone. Dei degenti, sette sono stati trasferiti in ospedale.

L’intervento dei vigili del fuoco

Intanto nella giornata di ieri, una squadra del comando di Catanzaro, in servizio presso il distaccamento di Chiaravalle, ha consegnato 32 bombole di ossigeno nonchè numerose confezioni di medicinali destinati alla Domus aurea per il trattamento dei pazienti risultati positivi al contagio Covid-19.

I dispositivi medicali, messi a disposizione dalla Casa della salute e dalla locale farmacia, sono stati ritirati dai Vigili del Fuoco, che hanno provveduto alla consegna all'interno del piazzale della struttura.

Parole di apprezzamento pervenute dal sindaco che, ha  ringraziato gli operatori «per la loro sempre disponibile presenza».

Il caso a Bocchigliero

Situazione simile si è verificata a Bocchigliero, centro nel Cosentino, dove i contagi in una residenza per anziani sono giunti a quota 20 così distribuiti: 15 tra gli ammalati, di cui 3 ricoverati, 5 tra il personale. Il comune è stato chiuso con ordinanza della Regione Calabria a firma della governatrice Jole Santelli.

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio