Sanità, il prefetto Luisa Latella tra i papabili a commissario della Calabria

Dal 2015 al 2018 è stato prefetto della provincia di Catanzaro. Reggina di origini, è da marzo commissario prefettizio all'Asp di Catanzaro sciolta per infiltrazioni mafiose 

609
di Luana  Costa
20 novembre 2020
15:27
Luisa Latella
Luisa Latella

Ancora non vi è nulla di ufficiale, tanto che il Consiglio dei Ministri che dovrà indicare il nuovo commissario ad acta per il piano di rientro dal deficit sanitario calabrese si riunirà solo in serata. E però nelle ultime ore le voci sul nome del possibile successore di Saverio Cotticelli, si addensano tutte su Luisa Latella, attuale commissario prefettizio insediato al vertice dell'azienda sanitaria provinciale di Catanzaro all'indomani dello scioglimento per infiltrazioni mafiose.

 

La lady di ferro

Luisa Latella è calabrese, 63 anni, reggina di nascita e con un lungo trascorso al servizio delle istituzioni. Ha svolto la funzione di prefetto nella provincia di Vibo Valentia e a Catanzaro dal gennaio 2015 fino al 2018, suo il progetto di rimettere ordine nelle periferie a sud del capoluogo infiltrate dalla criminalità censendo gli edifici di edilizia popolare occupati abusivamente. E' stata commissario straordinario anche di numerosi Comuni sciolti per infiltrazione mafiosa e nominata lo scorso marzo alla guida dell'Asp catanzarese, sciolta anch'essa per infiltrazioni mafiose.

 

Il Consiglio dei Ministri

Il suo nome non è l'unico però al vaglio del Consiglio dei Ministri, che dopo le successive debacle sui nomi di Giuseppe Zuccatelli e Eugenio Gaudio - entrambi dimessi nel giro di pochi giorni - ha iniziato a ragionare innestando il silenziatore.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio