Sanità, l’Usb e Rifondazione comunista fanno il “funerale” alla Regione

VIDEO | Il sindacato ha portato davanti alla Cittadella un centinaio di manifestanti che hanno attaccato politici e amministratori sullo sfascio del sistema sanitario e gestione della pandemia

7
di Luana  Costa
8 maggio 2021
12:00

Questa mattina sotto la sede della Regione è andata in scena una manifestazione di protesta organizzata dalla sigla sindacale Usb con la partecipazione di Rifondazione Comunista e Fronte Comunista.

I manifestanti, un centinaio circa, hanno simbolicamente fatto il funerale alla Regione indicando responsabili dello sfascio soprattutto nella gestione dell'emergenza pandemica. Nella piazza sono stati affissi cartelli con i volti di ex presidenti di Regione e amministratori locali. Nel corso della manifestazione sono intervenuti gli esponenti dei sindacati e dei movimenti politici censurando l'uso indiscriminato di contratti di lavoro precario soprattutto nel comparto sanitario. In piazza molti giovani: «Non abbiamo nulla da perdere se non le nostre catene». 


All'indice degli organizzatori della manifestazione ci sono finite anche le assunzioni di Co.co.co effettuate in piena pandemia dal Consiglio regionale, ritenute discutibili.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top