Sanità, slitta l'insediamento dei commissari: manca l'ok della Corte dei Conti

Il ministero dell'Economia e delle Finanze parla di un intoppo burocratico nella registrazione del decreto e i tempi si allungano ancora. Quattro i manager chiamati dal Governo a guidare le aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria

di Luana  Costa
3 gennaio 2020
22:10
15

Si arrichisce di un nuovo e controverso capitolo l'infinita telenovela della nomina dei nuovi commissari chiamati a guidare le aziende sanitarie e ospedaliere calabresi. L'insediamento dei professionisti individuati dal governo e atteso a breve slitterà ancora di qualche settimana.

 

È delle scorse ore la notizia di un intoppo burocratico che ha indotto il ministero dell'Economia e delle Finanze a respingere la ratifica del decreto a causa dell'assenza del visto che la Corte dei conti avrebbe dovuto apporvi. Il provvedimento è stato, quindi, respinto in attesa del parere contabile che dovrà giungere nelle prossime settimane. Si allungano, quindi, i tempi per l'insediamento dei quattro professionisti indicati dal Consiglio dei ministri.

 

Si tratta di Giuseppe Giuliano che guiderà l'azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, Daniela Saitta indicata a ricoprire l'incarico di commissario dell'azienda sanitaria provinciale di Cosenza, di Iole Fantozzi chiamata ai vertici del grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria e di Giuseppe Zuccatelli che assolverà alla doppia funzione di commissario dell'azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro e del policlinico Mater Domini. Proprio l'insediamento di quest'ultimo era atteso per mercoledì.

 

Luana Costa   

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio