Sant’Eufemia d’Aspromonte ricorda Azzolina, il carabiniere ucciso 24 anni fa

Il militare venne colpito mortalmente da un ragazzo sorpreso a rubare pezzi di motore da una moto ape abbandonata a seguito di un incidente. Era il 17 giugno del 1996

35
di Redazione
17 giugno 2020
17:48
Il maresciallo capo Azzolina
Il maresciallo capo Azzolina

È stato ricordato a Sant'Eufemia d'Aspromonte, con un momento di raccoglimento, il 24/mo anniversario dell'omicidio del maresciallo capo Pasquale Azzolina, medaglia di bronzo al valor militare. Il comandante della Legione carabinieri Calabria, generale Andrea Paterna, assieme al Comandante del Gruppo di Gioia Tauro, colonnello Andrea Milani hanno deposto una corona d'alloro alla lapide di località Ponte Crasta che ricorda l'eccidio del militare avvenuto il 17 giungo 1996.

 

In quel luogo il maresciallo capo Azzolina venne ucciso dopo essersi recato assieme al vice brigadiere Salvatore Coltello a seguito della segnalazione della presenza di individui sospetti. A sparare contro il sottufficiale, in quella circostanza, fu un ragazzo sorpreso, assieme al fratello, mentre era intento a smontare alcuni pezzi del motore di una moto ape abbandonata a seguito di un incidente. I due fratelli, che nell'immediatezza erano riusciti a dileguarsi, vennero individuati e arrestati poco dopo anche grazie all'apporto del vice brigadiere Salvatore Coltello che era insieme al maresciallo e nell'azione di fuoco era rimasto ferito.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio