Coronavirus, Santelli invoca l'Esercito e avverte: «Solo 100 posti in terapia intensiva»

La governatrice della Calabria nel corso della trasmissione Mezz'ora in più su Rai tre: «Abbiamo chiesto al Governo misure nazionali»

di Redazione
15 marzo 2020
16:18
La governatrice Jole Santelli
La governatrice Jole Santelli

«Abbiamo chiesto al Governo misure nazionali, così si può ricorrere all’uso dell’Esercito». Il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli intervistata nel corso della trasmissione televisiva su Rai Tre “Mezz’ora in più”, appare decisa sui metodi da adottare per contenere l’avanzata del coronavirus.

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Calabria: tutti gli aggiornamenti in diretta

«Questa – ha aggiunto la massima esponente della Giunta regionale – è la prima emergenza che affrontiamo senza il coordinamento e il controllo diretto delle Prefetture. Credo che vada coinvolto di più il Viminale». Le idee della governatrice sono chiare: «Non immagino l'esercito in assetto da guerra», più come sostegno all'azione delle forze dell'ordine che stanno dando il massimo sui territori. In merito all'emergenza sanitaria, poi, Santelli ha specificato: «La Calabria è probabilmente in una situazione peggiore rispetto a Puglia e Sicilia. Abbiamo solo cento posti in terapia intensiva e ci mancano i macchinari. Non sono in grado di dare una realistica previsione del contenimento».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio