Reggio Calabria, senzatetto denunciati: in una nota i vigili spiegano perché

La vicenda ha suscitato ampie polemiche. La municipale spiega: «Denunciati per aver occupato la struttura il Girasole, multati per accattonaggio molesto». Tra di loro anche tre clandestini

23
16 maggio 2020
14:11

Sul caso dei senzatetto multati e denunciati a Reggio Calabria, arriva la nota della polizia municipale.

Come viene specificato, cinque persone avevano occupato un immobile comunale e molestavano i clienti dei supermercati avvicinandoli, in piena emergenza Covid-19, senza mascherina. I soggetti - d’età compresa tra i 32 e i 51 anni - sono stati denunciati dalla polizia locale di Reggio Calabria per avere occupato “il Girasole”, una struttura comunale inutilizzata da anni ubicata nella zona sud della città.

 

A seguito di diverse segnalazioni da parte dei residenti – si fa presente - gli agenti del comandante Salvatore Zucco sono intervenuti più volte ed hanno accertato che i cinque avevano occupato la struttura. Si tratta di una giovane italiana di 32 anni, un cittadino comunitario e tre extracomunitari. Questi ultimi sono risultati clandestini e per tale motivo sono stati destinatari di decreto di espulsione del questore.


I cinque sono stati sanzionati anche per la violazione del Dpcm sulle misure anti-Covid perché davanti ai supermercati della zona praticavano accattonaggio molesto avvicinando i clienti senza indossare mascherine o altri dispositivi di protezione. Atteso lo stato di indigenza della giovane italiana, le agenti della polizia locale le hanno donato un borsone contenente indumenti. 

 

La questione aveva sollevato non poche polemiche in riva allo Stretto e diversi esponenti politici, tra cui il consigliere regionale Tilde Minasi, avevano chiesto delucidazioni in merito a quanto avvenuto.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio