Reggio Calabria

Sequestrata casa di riposo abusiva, camere fatiscenti e farmaci senza piani terapeutici agli anziani

La struttura era attenzionata dai Nas fin dal 2020 quando il Comune aveva emanato un'ordinanza per la sospensione dell'attività. Durante un'ispezione un dipendente sarebbe scappato con un'ospite in braccio per nasconderla in un negozio sottostante. Due le persone deferite (ASCOLTA L'AUDIO)

109
di Redazione
29 luglio 2022
11:24

I ca­ra­bi­nie­ri del Nas di Reg­gio Ca­la­bria hanno sequestrato una casa famiglia trasformata abusivamente in una casa di riposo. Hanno inoltre deferito in stato di libertà il titolare e una dipendente. Gli occhi degli investigatori erano puntati sulla struttura fin dall'estate 2020, quan­do a se­gui­to del­le gra­vi de­fi­cien­ze ri­scon­tra­te, sia strut­tu­ra­li che or­ga­niz­za­ti­ve, il Co­mu­ne di Reg­gio Ca­la­bria ave­va ema­na­to una or­di­nan­za ur­gen­te per la so­spen­sio­ne del­l’at­ti­vi­tà.

Tuttavia, la casa famiglia avrebbe continuato ad ospitare anziani: da qui l'intervento dei carabinieri del Nas. Fin dal loro arrivo, i militari avrebbero notato dele stranezze: uno dei di­pen­den­ti sarebbe sta­to sor­pre­so a “sgat­ta­io­la­re” dal­la par­te po­ste­rio­re del­l’im­mo­bi­le con una an­zia­na ospi­te in brac­cio, non au­to­suf­fi­cien­te ed an­co­ra con il ca­te­te­re in­se­ri­to, per na­scon­der­la al­l’in­ter­no di un eser­ci­zio com­mer­cia­le sot­to­stan­te. A­zio­ne che ha mes­so in gra­ve pe­ri­co­lo la sa­lu­te del­la mal­ca­pi­ta­ta, e pertanto è sta­ta im­me­dia­ta­men­te in­te­rot­ta dai carabinieri.


Dal­la suc­ces­si­va ispe­zio­ne è emer­so che la casa fa­mi­glia, non solo era gra­va­ta dall'or­di­nan­za di so­spen­sio­ne co­mu­na­le e con­ti­nua­va ad ope­ra­re, ma sa­reb­be sta­ta tra­sfor­ma­ta in casa di cura, con ben 11 an­zia­ni, di cui 10 con gra­vi pa­to­lo­gie fi­si­che e psi­chi­ce, co­stret­ti a tra­sci­nar­si in ca­te­te­re du­ran­te i po­chi mo­vi­men­ti pos­si­bi­li o al­let­ta­ti; inol­tre era­no ospi­ta­ti in ca­me­re ve­tu­ste, pri­ve di mo­bi­li ed in let­ti sen­za bar­rie­re per i non au­to­suf­fi­cien­ti e con cli­ma­tiz­za­to­ri non fun­zio­nan­ti.

Ad ac­cu­di­re gli an­zia­ni vi era­no due di­pen­den­ti, en­tram­bi sen­za ti­to­li pro­fes­sio­na­li ido­nei per l’as­si­sten­za sa­ni­ta­ria e nes­su­no in­dos­sa­va le pro­te­zio­ni anti con­ta­gio da Co­vid 19. Sarebbero stati inoltre som­mi­ni­strati far­ma­ci sen­za pre­ci­si pia­ni te­ra­peu­ti­ci.

I ca­ra­bi­nie­ri del Nas, con l’au­si­lio del per­so­na­le del set­to­re wel­fa­re del Co­mu­ne di Reg­gio Ca­la­bria han­no im­me­dia­ta­men­te tra­sfe­ri­to gli an­zia­ni pres­so i pa­ren­ti o al­tre strut­tu­re so­cio as­si­sten­zia­li au­to­riz­za­te, men­tre la casa fa­mi­glia in­qui­si­ta è sta­ta sot­to­po­sta a se­que­stro pe­na­le. Il ti­to­la­re, un 55en­ne reg­gi­no, allo sta­to de­gli atti e de­gli ac­cer­ta­men­ti svol­ti, è sta­to de­fe­ri­to in sta­to di li­ber­tà per­ché avreb­be at­ti­va­to una strut­tu­ra sa­ni­ta­ria pri­va di au­to­riz­za­zio­ni, per ab­ban­do­no di per­so­ne in­ca­pa­ci, e per inos­ser­van­za di un prov­ve­di­men­to dell'au­to­ri­tà, men­tre in con­cor­so con una di­pen­den­te, una 47enne di ori­gi­ne ro­me­na, sa­reb­be­ro re­spon­sa­bi­li an­che di eser­ci­zio abu­si­vo del­la pro­fes­sio­ne sa­ni­ta­ria.

Dai ca­ra­bi­nie­ri del Nas di Reg­gio Ca­la­bria arriva l'invito a co­lo­ro i qua­li af­fi­da­no i pro­pri cari a strut­tu­re so­cio as­si­sten­zia­li a ve­ri­fi­ca­re che vi sia­no lo­ca­li ido­nei per l’ac­co­glien­za e che il per­so­na­le che si pren­de cura del­l’o­spi­te sia pro­fes­sio­nal­men­te qua­li­fi­ca­to per l’as­si­sten­za sa­ni­ta­ria an­che e so­prat­tut­to per sog­get­ti non au­to­suf­fi­cien­ti e con gra­vi pa­to­lo­gie. Qua­lo­ra ci sia an­che solo il so­spet­to di inef­fi­cien­ze o man­can­ze, che pos­sa­no met­te­re in pe­ri­co­lo o ag­gra­va­re la sa­lu­te del pro­prio caro, non esi­ta­re a rivolger­si al­l’Ar­ma dei ca­ra­bi­nie­ri. Il pro­ce­di­men­to pe­na­le è nel­la fase del­le in­da­gi­ni pre­li­mi­na­ri per cui van­no fat­te sal­ve le suc­ces­si­ve va­lu­ta­zio­ni di me­ri­to.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top