Sequestrati 70 chili di botti illegali nel Crotonese: denunciato un commerciante

La polizia sta eseguendo una serie perquisizioni e controlli preventivi in diverse attività commerciali nella provincia di Crotone 

4
di Redazione
24 dicembre 2020
14:28

La squadra amministrativa della Questura di Crotone, nel corso di una serie di controlli preventivi in occasione delle feste natalizie, ha sequestrato oltre mezzo quintale di fuochi artificiali illegali.

A Verzino, l'attività ha preso le mosse da un controllo su strada nei confronti di un commerciante per la vendita di fuochi artificiali, seguito dalla perquisizione del veicolo, che ha portato al sequestro di circa 60 chili di fuochi pirotecnici. Si tratta, in particolare, di 49 blister di esplodenti "Sandokan", un assemblato di 200 colpi "Japanese Garden", un blister di Bengala scoppiettante, 4 scatole di petardi flash "Bomber Lieto", nonché diverse batterie di tubi da lancio. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà per fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti e per ricettazione per la provenienza illecita dei manufatti non avendo dichiarato da chi avesse acquistato il predetto materiale esplodente.


A Isola di Capo Rizzuto, invece, in occasione di un controllo in un deposito non autorizzato alla detenzione di materiale esplodente, sono stati trovati 11 chili di manufatti artigianali esplodenti per un totale di quasi 1.200 pezzi, tra cui una trentina di petardi flash e 40 petardi "Puma" e "Tom Mix Alessi".

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio