Sequestrato canile abusivo nel Vibonese, gli animali erano sporchi e malnutriti

Denunciati i proprietari: padre e figlio. I cani erano rinchiusi in alcune gabbie fra escrementi e cibo in decomposizione. La vicenda a Sant'Onofrio

103
di Redazione
27 settembre 2020
13:16
Il canile sequestrato nel Vibonese
Il canile sequestrato nel Vibonese

Un canile abusivo è stato scoperto dai carabinieri della Stazione di Sant’Onofrio intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini in una zona di campagnaDenunciati i proprietari, padre e figlio, i quali erano sprovvisti di ogni titolo autorizzativo. Sul posto, allertati dagli stessi carabinieri, è intervenuto il personale veterinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia che, insieme al Comune di Sant’Onofrio, provvederà adesso alle ulteriori ed eventuali sanzioni di tipo amministrativo.


I cani presenti all’interno della struttura abusiva erano 28, di cui solo 10 dotati di microchip. Il canile è stato sequestrato e gli animali momentaneamente affidati ai proprietari dell’allevamento con la prescrizione di adempiere alla pulizia e di nutrirli in attesa degli altri provvedimenti da parte degli enti preposti. I cani sono stati trovati in stato di malnutrizione, rinchiusi in alcune gabbie fra escrementi e cibo in decomposizione.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio