Sigilli al fuoristrada nuovo del “re del pesce”

Destinatario del provvedimento di sequestro preventivo dell’auto Francesco Muto, ritenuto boss dell’omonimo clan di Cetraro

26
di Redazione
21 marzo 2018
07:03

La Guardia di finanza del comando provinciale di Cosenza, coordinata dalla Procura, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo, nei confronti di Francesco Muto, alias “il re del pesce”, ritenuto il boss dell’omonimo clan cetrarese di matrice ‘ndranghetista e ristretto in regime speciale, avente ad oggetto una “Jeep Renegade” nuova e di prima immatricolazione, del valore di euro 26.500 euro.


Il provvedimento è scaturito da un’indagine di polizia giudiziaria effettuata dai finanzieri cosentini, in materia “antimafia”. I soggetti condannati per reati di stampo mafioso e quelli colpiti da misure di prevenzione, infatti, sono obbligati a comunicare alla guardia di finanza, per dieci anni decorrenti dalla data del provvedimento definitivo emesso a loro carico, ed entro trenta giorni dal fatto, tutte le variazioni nell’entità e nella composizione del patrimonio, di valore non inferiore all'ammontare di euro 10.329,14.



Le fiamme gialle hanno ricostruito l’intera vicenda della compravendita dell’autovettura, effettuata presso una concessionaria con sede in altra regione d’Italia, accertando le violazioni di legge commesse da Franco Muto, al quale è stato contestato il reato di “omessa comunicazione di variazione patrimoniale”. Il provvedimento cautelare è finalizzato alla “confisca” dell’autovettura, che passerà nel patrimonio dello Stato.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top