Si ferisce mentre fa trekking sul Pollino, salvataggio notturno per un escursionista

Spettacolare recupero di un giovane cosentino, scivolato sul Monte Manfriana e recuperato a tarda ora dagli uomini del Soccorso alpino Calabria grazie ad un elicottero dell’Aereonautica militare 

122
di Vincenzo Alvaro
29 luglio 2020
22:49
Il momento del recupero del ferito
Il momento del recupero del ferito

È stato recuperato con un volo speciale in notturna sulla cima della Manfriana, dove era rimasto ferito ad una gamba, un giovane escursionista di Cosenza di 27 anni. L’allarme era scattato alle ore 18.15 quando il giovane, in trekking solitario sui monti del Pollino nel territorio comunale di Frascineto, è scivolato lussandosi un ginocchio. Ha chiamato un amico con il cellulare comunicando di essere impossibilitato a continuare il cammino per tornare a valle. Così sono scattati subito i soccorsi allertando prima i Carabinieri Forestali di Civita che a loro volta hanno chiesto il supporto del Soccorso Alpino Calabria intervenuto sul posto con tre squadre di soccorritori della Stazione Pollino alle quali si è aggiunta una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza.

L'intervento notturno sul Pollino

I volontari del soccorso montano hanno subito capito che per raggiungere il giovane nel luogo dell’incidente avrebbero impiegato almeno due ore a piedi e visto che il sole iniziava a tramontare hanno chiesto l’ausilio di un mezzo aereo. Solo in serata, dopo le 21.00, e grazie ad uno speciale accordo tra il Cnsas e l’Aereonautica Militare si è levato in volo, dalla base di Gioia del Colle, un elicottero che è atterrato nei pressi del campo sportivo di Frascineto imbarcando un tecnico del Soccorso alpino Calabria specializzato nel soccorso aereonautico, trasportandolo fin sulla cima della Manfriana da dove, poi, i soccorritori hanno raggiunto a piedi il ferito trasferendolo sul velivolo e riportandolo a valle dove lo attendeva una autoambulanza del 118 arrivata dal vicino nosocomio di Castrovillari.

Il recupero dell'escursionista ferito

Era la prima volta in assoluto che un volo in notturna (Ngv) veniva effettuato sul Pollino per recuperare un escursionista ferito. Oltre alla spettacolarità del soccorso effettuato con estrema destrezza dall’equipaggio dell’Aereonautica Militare, l’operazione ha permesso di arrivare tempestivamente e raggiungere l’escursionista in un punto impervio della montagna. Una brutta esperienza che potrà essere ricordata con il sorriso, grazie alla professionalità degli uomini intervenuti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio