Sottoposti a misure cautelari percepivano il reddito di cittadinanza, denunce nel Lametino

Nove le persone deferite in stato di libertà dai carabinieri. Alcune avrebbero pure omesso di segnalare l’avvio di attività imprenditoriali

di Redazione
12 aprile 2021
12:11

Nove persone tra i comuni di Girifalco, Amaroni, Maida, Curinga e Caraffa di Catanzaro sono state deferite in stato di libertà dai carabinieri della Compagnia di Girifalco perché, secondo quanto ricostruito, avrebbero percepito indebitamente il reddito di cittadinanza.

Nello specifico, avrebbero percepito illegittimamente il beneficio omettendo di segnalare l’avvio di attività imprenditoriali o la propria sottoposizione a misure cautelari personali, all'atto della presentazione della relativa istanza o dopo l'accoglimento della stessa, ancorché incompatibili con la titolarità del beneficio. Il danno complessivamente subito dall’Inps è stimato intorno ai 32mila euro.


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top