Covid-19, sulla sperimentazione del vaccino è scontro tra Ministeri

VIDEO | Messo a punto dall'azienda Advent-Irbm e dallo Jenner Institute della Oxford University dovrebbe essere somministrato a forze dell'ordine e personale sanitario

di Luana  Costa
21 aprile 2020
14:32

La notizia era apparsa lo scorso 14 aprile sul sito istituzionale del ministero della Salute. Ed è ancora lì nella sezione "notizie" a comunicare l'avvio della sperimentazione di un vaccino anti-covid, in modalità d'uso compassionevole, sugli agenti delle forze dell'ordine e sul personale sanitario già a partire da settembre. «È una comunicazione che lascia presagire la totale certezza da parte dell'azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia e dello Jenner Institute della Oxford University dell'efficacia del vaccino e dell'assenza di eventuali effetti collaterali» commenta Simone Guglielmini, segretario provinciale del sindacato di polizia Mosap. 

 

La notizia ha infatti suscitato non pochi interrogativi: «Vaccinare le forze di polizia e il persone sanitario e avere effetti collaterali non controllati, indesiderati o non conosciuti potrebbe portare ad una sorta di ecatombe» aggiunge il sindacalista. E infatti la notizia è stata smentita dalla stessa direzione centrale di sanità del dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell'Interno che non solo ha fatto sapere di non essere a conoscenza di alcun accordo per la sperimentazione del vaccino su personale della polizia di stato ma anche perchè viola «i dettami istituzionali».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio