Abbandono di rifiuti pericolosi e non, sequestrate due aree a Spezzano Albanese

Sono in corso verifiche per stabilire cause e responsabilità. Nello stesso comune cosentino denunciato un imprenditore per aver effettuato uno sbancamento abusivo

7
di Redazione
15 luglio 2020
12:09
Una delle aree sequestrate
Una delle aree sequestrate

Diversi metri cubi di rifiuti, pericolosi e non, abbandonati in aree non certo adibite ad accoglierli. Per tale motivo i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Castrovillari e Oriolo hanno posto sotto sequestro due aree nel comune di Spezzano Albanese, nel Cosentino.

 

La prima in località “Largo S.Maria” su proprietà comunale dove su una vasta superficie è stato rinvenuto un ingente quantitativo di rifiuti pericolosi e non. In questa area oggetto da tempo di deposito incontrollato di rifiuti e terreno di riporto, tale attività sta portando un vallone naturale posto nelle vicinanze ad essere riempito di materiale modificandone così il suo stato naturale.

 

Nell’altro sito oggetto di sequestro, adiacente al cimitero comunale, sono stati invece rinvenuti accumulati su suolo nudo circa 100 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi e non quali elettrodomestici, fotocopiatrici, materiale edile, plastica, bidoni di vernice, computer, televisori e rifiuti indifferenziati vari all’interno di buste di plastica.

 

In entrambi i casi sono in corso di accertamento verifiche per stabilire cause e responsabilità. Sempre a Spezzano Albanese, nelle scorse settimane, è stato inoltre denunciato un imprenditore del luogo per aver effettuato uno sbancamento a ridosso di un torrente in località “Coscia”; lavori totalmente abusivi che hanno modificato lo stato dei luoghi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio