Un carabiniere di Tortora nominato Cavaliere della Repubblica italiana

Daniele Zini, originario del piccolo centro dell'alto Tirreno, è stato insignito dell'onoreficenza durante una cerimonia che si è svolta nella Sala degli Specchi della Provincia di Cosenza

203
di Francesca  Lagatta
18 dicembre 2018
16:19

Il vice brigadiere dell'Arma dei Carabinieri Daniele Zini, ieri pomeriggio ha ricevuto l’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana, con la nomina di Cavaliere. Istituita con la legge 3 marzo 1951, n.178, essa prevede il conferimento di titoli onorifici a cittadini italiani e stranieri che abbiano almeno 35 anni di età con la finalità di ricompensare benemerenze acquisite verso la nazione nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte ai fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

La cerimonia ufficiale è stata presieduta dal Prefetto di Cosenza, la dottoressa Paola Galeone, e si è svolta nella Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia di Cosenza.

 

Chi è Daniele Zini

Daniele Zini è originario di Tortora, nel 2013 riceve i gradi di vice brigadiere e dall’estate del 2018 è in servizio alla stazione di Trecchina, nel Potentino.

Comincia la sua missione nell'arma da giovanissimo. Dal 2001 al 2003 ha prestato servizio alla Stazione di Saline Joniche, in provincia di Reggio Calabria, dal 2003 al 2006 alla Stazione di Torre del Greco, in provincia di Napoli. Ma il periodo professionale più lungo lo vive nella compagnia di Sapri, in provincia di Salerno, dove è rimasto dal 2006 sino al luglio del 2018, di cui l’ultimo anno nel Nucleo operativo.

 

Un cerimonia solenne

Il programma della manifestazione ha previsto la consegna di quindici attestati onorifici. A seguire, il Prefetto Galeone ha consegnato, inoltre, gli attestati di benemerenza a coloro che hanno partecipato alle operazioni di soccorso eseguite nel corso del tragico evento che ha interessato le “Gole Del Raganello” di Civita.

Tra gli altri, hanno partecipato all’evento, il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, il questore Giovanna Petrocca, il Comandante provinciale Carabinieri, Pietro Sutera, rappresentanti della Guardia di Finanza, il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, e la parlamentare Iole Santelli.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio