Merli, fagiani e altre specie protette in gabbia: una denuncia nel Cosentino

L'uomo di San Pietro in Guarano deteneva in alcune voliere in cortile oltre venti esemplari di uccelli non cacciabili. Dovrà rispondere di furto aggravato ai danni dello Stato

3
di Redazione
29 luglio 2020
10:23
Il sequestro delle voliere da parte dei carabinieri forestali
Il sequestro delle voliere da parte dei carabinieri forestali

Un uomo di San Pietro in Guarano, nel Cosentino, è stato denunciato per furto aggravato ai danni dello Stato per aver catturato e detenuto in gabbie alcune specie protette di uccelli. Alla denuncia si è giunti durante un servizio finalizzata al contrasto in materia di detenzione di fauna selvatica da parte dei carabinieri forestali in collaborazione con la Lipu di Cosenza.

 

In località Terratelle, nel cortile esterno di una proprietà privata c'erano alcune voliere con 10 esemplari di tortora dal collare (Streptopelia decaocto), 6 esemplari di tortora (Streptopeia turtur), 2 esemplari di merlo (Turdus merula), 3 esemplari di fagiano (Phasianus colchicus), e 2 esemplari di gazza (Pica pica). Questo tipo di avifauna è classificata come specie particolarmente protette oppure specie non cacciabile. L'uomo, proprietario del terreno, ha detto di aver trovato e preso in campagna gli esemplari detenuti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio