La guerra

Ucraina, concluso il secondo round dei negoziati: intesa per una tregua temporanea - LIVE

Il cessate il fuoco servirà per la creazione di corridoi umanitari al fine di evacuare la popolazione civile. Prevista una terza giornata di colloqui. Putin nel suo discorso: «Non tornerò indietro, siamo un unico popolo»

139
di Redazione
3 marzo 2022
07:15
I negoziati tra Ucraina e Russia - foto ansa
I negoziati tra Ucraina e Russia - foto ansa

Il settimo giorno di invasione dell'Ucraina gronda del sangue di migliaia di vittime, si stimano 2mila morti tra i civili, squarciate dalle bombe russe sulle più importanti città. Missili hanno colpito obiettivi civili, stazioni tv e università. Parà russi sono entrati a Kharkiv, mentre Mosca conquista Kherson e Mariupol circondata e senz'acqua. il presidente ucraino Zelensky: «Ci vogliono cancellare». E dagli Stati Uniti l'allarme: «Mosca usa bombe a grappolo».

L'ipotesi di un cessate il fuoco nell'agenda degli nuovi colloqui tra Russia e Ucraina che si terranno oggi nella città di Brest, al confine tra Bielorussia e Polonia, mentre continua la guerra innescata dall'invasione ordinata da Vladimir Putin. Secondo il capo della delegazione russa, Vladimir Medinsky, nel corso dell'incontro, verranno affrontate questioni relative a un cessate il fuoco e anche alla «necessità di un corridoio umanitario». L'arrivo della delegazione ucraina è atteso per questa mattina. Secondo Medinsky, i militari russi forniscono un "corridoio sicuro" alla delegazione ucraina. 


3 MARZO

21.30 - Nuove sanzioni Usa contro la Russia

Nuova ondata di sanzioni americane contro la Russia per l'invasione in Ucraina. Nel mirino statunitense finiscono il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ma anche diversi oligarchi, fra i quali Alisher Usmanov, Nikolay Tokarev, Boris Rotenberg, Arkady Rotenberg, Sergey Chemezov, Igor Shuvalov e Yevgeny Prigozhin. Le sanzioni riguardano anche le loro famiglie.

20.05 - Forze russe aprono il fuoco a Energodar

Le forze russe hanno aperto il fuoco a Energodar, vicino alla più grande centrale d'Europa, dopo essere entrati nella città ucraina con i carri armati.

19.30 - Per la Russia «fatti progressi significativi»

Il capo della delegazione russa, Vladimir Medinsky, ha detto che sono stati fatti «progressi significativi» durante il secondo round di colloqui tra Russia e Ucraina. Medinsky ha confermato che i due Paesi hanno concordato di creare dei corridoi umanitari per permettere l'evacuazione dei civili e un cessate il fuoco in queste zone.

18.55 - «Non sono stati raggiunti i risultati che l'Ucraina voleva»

 Il consigliere della presidenza ucraina, Mykhailo Podolyak, su Twitter al termine dei negoziati con la Russia: «Purtroppo non sono stati raggiunti i risultati che l'Ucraina voleva».

18.50 - Negoziati, accordo su cessate il fuoco temporaneo

Russia e Ucraina, nel secondo round di colloqui, hanno raggiunto un'intesa sulla creazione di corridoi umanitari con un cessate il fuoco temporaneo. Il Guardian riporta poi che, secondo quanto affermato da un negoziatore ucraino, è stato concordato di tenere presto un terzo round di colloqui.

18.30 - Farnesina agli italiani: lasciate immediatamente l'Ucraina

«Ai connazionali rimasti in Ucraina si rinnova la raccomandazione a lasciare immediatamente il Paese con i mezzi disponibili». È quanto si legge in una nota diffusa dalla Farnesina.

18.01 - Putin: «Stiamo raggiungendo gli obiettivi»

Nel suo discorso il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che «l'operazione speciale» in Ucraina «è condotta in accordo con i nostri programmi. Stiamo raggiungendo gli obiettivi e avendo successo»

17.59 - Putin: «Russi e ucraini un unico popolo, non torno indietro»

«Non ritornerò mai indietro rispetto alla mia dichiarazione che Russia e Ucraina sono un unico popolo». Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. 

17.01 - Macron: «Il peggio deve ancora avvenire, Putin non si fermerà»

Il presidente Emanuel Macron, che stasera formalizzerà la sua ricandidatura all’Eliseo, ha reso noto di aver avuto colloqui telefonici sia con Vladimir Putin sia con Volodymyr Zelensky. L'obiettivo del Capo del Cremlino, secondo quanto riferisce la presidenza francese, è di «prendere il controllo di tutta l'Ucraina», continuando la sua lotta contro i nazionalisti "senza compromessi"

16. 21 - Via libera alle vaccinazioni anti-Covid per i rifugiati in arrivo in Italia dall'Ucraina

Lo riporta una lettera del Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento Covid, il generale Francesco Figliuolo, alle Regioni. «A seguito degli eventi attualmente in corso in Ucraina, nei giorni scorsi sono giunti in Italia numerosi cittadini di nazionalità ucraina e tale flusso continuerà certamente nelle prossime settimane. Ciò premesso, in analogia a quanto già posto in essere lo scorso mese di agosto in favore dei cittadini di nazionalità afghana, si ritiene opportuno offrire" loro "la possibilità di vaccinazione» contro il coronavirus, scrive Figliuolo.

15.59 - Al via il secondo round dei colloqui

Lo annuncia, sul suo profilo Twitter, il consigliere del presidente ucraino, Mikhailo Podoliak. «Siamo iniziando a parlare con i rappresentanti russi - scrive pubblicato la foto dell'incontro -. All'ordine del giorno cessate il fuoco immediato, armistizio e corridoi umanitari per l'allontanamento di civili da villaggi e città distrutti o costantemente bombardati».

13.58  - Forze russe verso Odessa

Le forze russe si stanno dirigendo verso Odessa e si preparano allo sbarco. Secondo fonti dell'intelligence Usa, citate dalla tv spagnola Rtve, in Crimea ci sono già diverse navi in attesa dell'arrivo delle truppe di terra per lanciare l'attacco dal mare. Le autorità di Odessa - secondo le stesse fonti - hanno chiesto ai cittadini di recarsi in un rifugio per il rischio imminente di un attacco. 

13.51 - I russi tentano il blocco di Mariupol

Il sindaco di Mariupol afferma che le forze russe stanno tentando il "blocco" della città ucraina.

13.40 - «Razzi hanno colpito l'area intorno a un centro commerciale e un parcheggio a Kharkiv»

Razzi Smerch da 300 mm hanno colpito l'area intorno a un centro commerciale e un parcheggio a Kharkiv. Un testimone ha detto ad Amnesty International di aver visto due persone gravemente ferite nell'area dell'attacco.

13.06La delegazione dell'Ucraina si sta recando alla località dove si dovrà svolgere il nuovo round di colloqui con la Russia

13.00 - Il centro di Chernihiv dopo i bombardamenti

12.45 - Pausa nelle operazioni militari russe per evacuare i civili dall'Ucraina

Pausa nelle operazioni militari russe per evacuare i civili attraverso corridoi umanitari. Lo ha reso noto il ministero della Difesa di Mosca.

12.41 - «Un milione di persone sono fuggite dall’Ucraina in una settimana»

«In soli sette giorni, un milione di persone sono fuggite dall’Ucraina, sradicate da questa guerra insensata. Ho lavorato nelle emergenze dei rifugiati per quasi 40 anni, e raramente ho visto un esodo così rapido come questo». È quanto dichiara Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. «Ora dopo ora, minuto dopo minuto, sempre più persone stanno fuggendo dalla terrificante realtà della violenza. Innumerevoli persone sono sfollate all’interno del paese. E a meno che il conflitto non termini istantaneamente, è probabile che altri milioni saranno costretti a fuggire dall’Ucraina», sostiene Grandi.

12.05 - Volkswagen ha annunciato che fermerà la sua produzione di veicoli in Russia

Il gigante automobilistico tedesco Volkswagen ha annunciato che fermerà la sua produzione di veicoli in Russia fino a nuovo avviso e fermerà immediatamente le esportazioni in Russia a causa della guerra in Ucraina.

11.08 - Zelensky: «La Russia risarcirà l'Ucraina per tutti i danni provocati»

«La Russia risarcirà l'Ucraina per tutti i danni provocati durante la brutale guerra». Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un nuovo messaggio diffuso oggi. Rivolgendosi direttamente alla Russia, ha detto che Mosca deve imparare la parola «riparazione». E ha promesso: «ripristineremo ogni casa, ogni strada, ogni città».

 

11.07 - Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov: «La Russia è pronta a discutere le garanzie di sicurezza per l'Ucraina e tutta l'Europa»

11.00I negoziati tra la Russia e l'Ucraina riprenderanno nel primo pomeriggio

I negoziati tra la Russia e l'Ucraina riprenderanno alle 15 ora locale, le 13 in Italia nella regione di Brest. Lo ha detto il capo della delegazione russa, Vladimir Medinsky, consigliere di Vladimir Putin, precisando che si sta aspettando l'arrivo della delegazione ucraina.

10.50 - Von der Leyen: «Utilizzeremo almeno 500 milioni di euro del bilancio dell'UE per l'assistenza umanitaria»

Il presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen in un tweet: «Utilizzeremo almeno 500 milioni di euro del bilancio dell'UE per l'assistenza umanitaria. Altri arriveranno. Stiamo allestendo un hub umanitario per l'Ucraina in Romania. Grazie per aver indirizzato gli aiuti ricevuti da tutta Europa ai valichi di frontiera verso l'Ucraina».

10.26 - Lamorgese: «L'Italia non ha assolutamente alcuna riserva sull'attivazione della protezione temporanea dei rifugiati ucraini»

L'Italia non ha «assolutamente» alcuna riserva sull'attivazione della direttiva Ue sulla protezione temporanea, che darebbe ai rifugiati ucraini il diritto di lavorare e studiare nell'Ue. «L'Italia ha sempre detto che serve un'Europa solidale: è questa l'occasione per dimostrarlo». Lo sottolinea la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese, arrivando a Bruxelles per il Consiglio Affari Interni.

10.20 - Momenti di tensione per l'inviata della Rai Stefania Battistini

Momenti di tensione per l'inviata della Rai Stefania Battistini: poco fa la giornalista stava per ricollegarsi con Uno Mattina dal balcone della stanza d'albergo a Dnipro, nel centro dell'Ucraina, quando militari ucraini sono entrati in stanza con i mitra spianati. Un soldato l'ha raggiunta in balcone e le ha intimato di rientrare nella stanza. Secondo quanto riferito i militari ucraini le hanno detto di interrompere il collegamento e la giornalista con le mani alzate è entrata in stanza. Ha fornito le sue generalità e ora sta bene. Si tratta probabilmente di un'operazione finalizzata a individuare infiltrati russi. «Stefania e il suo operatore sono liberi e stanno bene» ha detto in diretta la conduttrice di Uno Mattina.

10.15 - «Nella regione di Kharkiv i bombardamenti hanno ucciso 34 civili nelle ultime 24 ore»

I bombardamenti e gli attacchi russi nella regione di Kharkiv, in Ucraina, hanno ucciso 34 civili nelle ultime 24 ore. Lo affermano i servizi di emergenza ucraini, secondo quanto riporta il Guardian.

9.08 - Atleti di Russia e Bielorussia non potranno competere in occasione dei Giochi Paralimpici di Pechino

Gli atleti di Russia e Bielorussia non potranno competere in occasione dei Giochi Paralimpici di Pechino che prendono il via domani. Lo ha stabilito il Comitato Paralimpico Internazionale, ribaltando il via libera arrivato solo ieri quando era stato annunciato che gli atleti dei due Paesi avrebbero potuto prendere parte sotto un'insegna "neutrale".

9.05Il ministero dell'Economia tedesco ha autorizzato la fornitura di missili all'Ucraina

Il ministero dell'Economia tedesco ha autorizzato la fornitura di 2.700 missili antiaerei all'Ucraina. Lo riferisce l'agenzia Dpa che cita fonti del ministero.

9.00 Deposito petrolifero di Chernihiv colpito durante i bombardamenti

8.15 - 7600 persone arrestate in Russia per le proteste contro la guerra

Sono più di 7.600 le persone arrestate in Russia durante le proteste contro la guerra in Ucraina. Lo denuncia il sito per i diritti civili Ovd-Info, secondo cui ieri sono state fermate almeno 780 persone in 34 città russe, che portano a 7.623 il totale da quando sono iniziate le proteste. A San Pietroburgo sono state fermate almeno 353 persone. A Mosca almeno 304.

07.55 - Zelensky: «Non rinunceremo a ciò che è nostro»

Questa mattina presto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha inviato un nuovo messaggio ai russi: «Qui non avrete pace, non avrete da mangiare, non avrete un momento di calma». Ci sarà solo, ha incalzato, una «resistenza tanto agguerrita che ricorderanno per sempre che non rinunceremo a ciò che è nostro». Dall'inizio dell'invasione, ha rivendicato, l'Ucraina ha sventato i piani che il "nemico" preparava da anni.

07.40 - «Le forze russe hanno conquistato la città di Kherson»

Le forze russe hanno sequestrato la città di Kherson, nel sud dell'Ucraina, dopo aver preso il controllo dell'edificio del consiglio locale. Lo ha dichiarato il sindaco di Igor Kolykhaiev, in un post su Facebook il 2 marzo.

07.17 - Spotify chiude i suoi uffici in Russia 

Spotify chiude i suoi uffici in Russia a tempo indeterminato in risposta a quello che il servizio di streaming musicale ha descritto come «l'attacco non provocato della Russia all'Ucraina».

00.30 - Zelensky: «Ho parlato con il presidente del Canada Justin Trudeau»

«Ho parlato con il presidente del Canada Justin Trudeau. L’ho ringraziato per la leadership nell'imporre sanzioni anti-russe. Ha sottolineato la necessità di ampliare le misure restrittive. I bombardamenti di civili in Ucraina devono essere fermati immediatamente».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top