Viaggiava in auto con un chilo di cocaina: arrestato dopo inseguimento sulla 106

Prima di un posto di blocco, nel comune di Crucoli, si è fermato per disfarsi della droga ed altri oggetti attirando così l'attenzione dei carabinieri. La sua corsa si è fermata a Badolato

42
di Redazione
23 gennaio 2021
13:54

Si è conclusa dopo un inseguimento sulla statale 106 la fuga di un giovane che, all'alt dei carabinieri, si era disfatto di oltre 1 chilogrammo di cocaina.

Durante un posto di blocco nei pressi della frazione di Torretta di Crucoli, i carabinieri della compagnia di Cirò Marina hanno deciso di fermare e controllare l’automobilista di una Renault Modus che aveva fatto una breve sosta poco prima di imbattersi nel controllo stradale attirando l'attenzione dei militari.


L’atteggiamento dell'uomo, un 33enne residente nella provincia di Reggio Calabria, ha incuriosito  subito i carabinieri che, andando a verificare se si fosse liberato di qualche oggetto o di qualche dose di stupefacente nell’area in cui si era fermato poco prima, lo hanno indotto a risalire a bordo del veicolo e, invertendo il senso di marcia, fuggire in direzione di Crotone.

I militari, intanto, avevano recuperato una confezione in cartone contenente più di 1 kg di cocaina e alcuni oggetti, tra cui arnesi da lavoro e un telefono cellulare. Quindi è iniziato l’inseguimento del giovane  con l’allertamento di tutte le centrali operative delle forze di polizia lungo il tragitto in direzione di Catanzaro. All’altezza del Comune di Badolato (CZ), una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Soverato lo ha fermato per poi sottoporlo, unitamente al personale della compagnia di Cirò Marina, in arresto per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata al traffico illecito. La procura di Catanzaro  ne ha disposto  il trasferimento nella  casa circondariale del capoluogo.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio