Tendere la mano

Violenza di genere, casi raddoppiati in pandemia. Al centro Demetra di Lamezia si rivolgono anche uomini

VIDEO | Anche chi è carnefice inizia a rompere la cortina di diffidenza e a chiedere aiuto. I numeri però raccontano soprattutto di donne e di violenze domestiche

24
di Tiziana Bagnato
5 febbraio 2022
19:37

In pandemia sono aumentate le violenze sulle donne e non solo. Lo confermano i numeri raccolti a fine 2021 dal centro anti violenza Demetra di Lamezia Terme. Rispetto al 2020 i casi sono quasi raddoppiati e tra coloro che hanno scelto di rompere il silenzio ci sono anche uomini.

Uomini, vittime e carnefici chiedono aiuto

Da chi è stato vittima a chi ha indossato le vesti del carnefice. Un risultato incoraggiante che indica che il modo in cui il centro opera è quello corretto per scardinare pregiudizi e timori.


In Demetra, frutto di un partenariato pubblico-privato confluiscono Comune, Cles, Comunità Progetto Sud, Associazione Donne Medico, Asp, Associazione Mago Merlino e Associazione degli avvocati per la famiglia e i minori.

Dall’accoglienza all’assistenza psicologica e legale fino anche a portare le vittime in località protette si seguono tutti gli step per garantire percorsi consapevoli e sicuri da trappole di violenza psicologica, economica, fisica e sessuale.

I numeri

Sono state 56 nel 2021 le vittime, 38 nel 2020 e 28 nel 2019. E per la prima volta è stato attivato un percorso di recupero anche per un uomo responsabile di maltrattamenti ai danni della compagna.

«Il Centro Demetra – ci spiega l’assessore alle Politiche Sociali Teresa Bambara - è ubicato in un immobile comunale di via Garibaldi immobile comunale. Qui si svolgono tutte quante le attività. C'è un numero di telefono a cui chiamare per avere un primo contatto, un primo filtro. Poi, a seconda delle necessità, intervengono i professionisti: avvocati medici oppure psicologi».

L'indentikit delle vittime

La maggior parte delle vittime è diplomata, ma non mancano le laureate e si sta abbassando l’età media che ora tocca i trenta anni. La nazionalità è prevalentemente italiana e ha figli a carico. A facilitare il contatto è stata forse la possibilità di dialogare on line vista la pandemia.

In una fase successiva poi gli interventi si sono intensificati «per cercare di dare opportunità di uscire sa questa situazione. Abbiamo utilizzato delle borse lavoro e denaro per esigenze specifiche», aggiunge Bambara che ci tiene a ribadire che «il percorso che viene fatto viene stabilito dai professionisti ed è un percorso personalizzato. Ognuno ha una sua storia e deve essere rispettata per la sua evoluzione».

«Per ognuno – conclude - ci saranno dei momenti di approfondimento per trovare insieme delle modalità per uscire dalla situazione di violenza e anche per cercare di proiettarsi in una vita personale diversa e di riscatto».

Di seguito i contatti del centro:

Sportello Centro Demetra via Garibaldi - Lamezia Terme - telefono 3277872647
numero verde 800550403
e-mail: centrodemetra@gmail.com

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top