Sedicenne costretto a subire violenze sessuali, un arresto Cittanova

La denuncia partita da uno dei genitori del ragazzo, affetto da lieve infermità, il quale ha raccontato di essere stato convinto dall’uomo - che frequentava gli ambienti parrocchiali - a seguirlo in casa sua sfruttando il rapporto di conoscenza e fiducia

86
di Redazione
9 marzo 2019
14:40

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Palmi su richiesta della locale Procura a carico di un 53enne di Cittanova, poiché ritenuto responsabile del reato di violenza sessuale aggravata ai danni di un minorenne.


Il provvedimento cautelare conclude un’attività investigativa avviata dall’Arma di Taurianova, a seguito della denuncia presentata dal genitore di un ragazzo sedicenne, affetto da lieve infermità, con la quale il giovane ha raccontato che l’indagato, nel corso di una serata della scorsa estate, lo aveva convinto a seguirlo nella sua abitazione con la scusa di dover prendere delle bevande, sfruttando il rapporto di conoscenza e fiducia. L’uomo però, una volta in casa, ha indotto il giovane a subire atti sessuali, anche approfittando della sua condizione.
La delicata e articolata indagine condotta dai Carabinieri della Compagnia di Taurianova, supportata anche da attività tecnica e con l’ausilio di personale specializzato nell’ascolto di vittime di violenza, sotto il coordinamento della Procura di Palmi, ha consentito di identificare l’autore del grave reato e trovare puntuali riscontri al racconto del minore, raccogliendo gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico dell’indagato, compendiati nell’odierno provvedimento. Un uomo che, secondo quanto appreso, frequentava gli ambienti parrocchiali.

 


Prima dell'arresto, con ogni probabilità, gli inquirenti hanno atteso anche l'esito degli esami scientifici sugli indumenti indossati dal ragazzo la sera della violenza. Al termine delle formalità di rito, è stato ristretto al carcere di Reggio Calabria-Arghillà a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio