Why Not: assolti De Magistris e Genchi

Per la Corte d'Appello di Roma il fatto non costituisce reato

di Redazione
21 ottobre 2015
18:01

La Corte d'Appello di Roma ha assolto Luigi De Magistris, che resterà sindaco di Napoli. La Corte ha stabilito che né De Magistris né Genchi hanno compiuto reati, I due erano finiti sotto accusa per la conduzione delle indagini nell'ambito dell'inchiesta Why not, durante la quale intercettarono le utenze di vari parlamentari, L'acquisizione di quei tabulati, per la Corte, è avvenuta secondo le regole. Accolta quindi la tesi difensiva di De Magistris e Genchi, che hanno sempre ribadito di aver intercettato i parlamentari casualmente, intercettando utenze non a loro intestate.

 


Le richieste della Procura - L'ex pm di Catanzaro, attuale sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e il suo consulente informatico Giocchino Genchi, sono stati condannati in primo grato a un anno e tre mesi di reclusione, perchè avrebbero acquisito illegittimamente i tabulati telefonici di alcuni parlamentari durante l'inchiesta Why not. Il sostituto procuratore ha chiesto l'assoluzione di Genchi e De Magistris in relazione alle telefonate di Giuseppe Pisano e Giancarlo Pittelli. Lo stesso ha sollecitato invece la prescrizione per i casi che riguardano Sandro Gozi, Romano Prodi, Clemente Mastella, Antonio Gentile, Domenico Minniti e Francesco Rutelli. (AGI)

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top