Catanzaro, il museo Marca si convenziona con il Touring club Italiano

Ieri è stata presentata alla stampa la sottoscrizione dell’accordo che riconosce ai soci particolari agevolazioni

di L. C.
25 maggio 2017
09:45

È stato presentato ieri mattina l’accordo sottoscritto nelle scorse settimane tra il Museo delle Arti Catanzaro ed il Touring Club Italiano con lo scopo di promuovere tutte le iniziative che si svolgeranno al Museo, attraverso la segnalazione ai Soci del TCI. Alla conferenza stampa, nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro, hanno preso parte oltre che al padrone di casa, il presidente dell’Ente Enzo Bruno, la dirigente del settore competente Rosetta Alberto, il direttore artistico del Museo MARCA, Rocco Guglielmo ed il Console regionale per la Calabria del TCI, Domenico Cappellano.

 

Con questa convenzione, il MARCA riconosce ai soci stessi particolari agevolazioni: per tutti i periodi dell’anno, sia per la collezione permanente che per le eventuali mostre ospitate, verrà riconosciuto il biglietto ridotto; lo sconto verrà esteso anche ad un eventuale accompagnatore del socio. Per usufruire dello sconto è necessario che il Socio TCI esibisca in biglietteria la tessera associativa in regola. Touring Servizi Srl si impegna a promuovere questa convenzione con i mezzi ritenuti più opportuni. In particolare, i musei convenzionati saranno segnalati su: sito www.touringclub.it nella sezione Servizi e Vantaggi; applicazione Touring in Viaggio per smartphone e tablet.

 

L’accordo siglato con il Touring club va nella direzione di implementare ulteriormente l’attività culturale e turistica del Museo di Arte contemporanea, proseguendo con successo quella che definisco una ‘avventura eccezionale’ con la Fondazione Guglielmo. Una preziosa collaborazione con un ente privato, intrapresa due anni fa con la firma di una convenzione senza cui avremmo serie difficoltà a tenere aperto il Marca, dopo l’entrata in vigore della legge di riforma Delrio che ha sottratto la cultura alla competenza diretta delle Province, lasciando agli enti intermedi solo le funzioni residuali. In parole povere: gestione ordinaria senza risorse – afferma il presidente Enzo Bruno -. Con la collaborazione e la direzione artistica del notaio Rocco Guglielmo abbiamo mantenuto l’offerta e i servizi di questa importante struttura della Provincia di Catanzaro ad un livello altissimo conquistando, mostra dopo mostra, una ribalta nazionale e internazionale certificata anche dalla costante attenzione dimostrata da testate giornalistiche come ‘Corriere della Sera’ e ‘La Repubblica’. Iniziative culturali di questo tipo devono essere abbracciate con entusiasmo anche perché sono un segno tangibile d’amore per il nostro patrimonio artistico, l’identità e la storia di un territorio straordinario che puntando sulla cultura e sul turismo può decollare”.

l.c.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio