A Cinquefrondi il Balletto di Bronzo, il gruppo che portò il prog in Italia

Il progetto capitanato da Gianni Leone cambiò la storia della musica negli anni Sessanta. Il concerto sabato 19 gennaio

10
di T. B.
18 gennaio 2019
14:47

Si esibirà a Cinquefrondi sabato 19 gennaio il Balletto di Bronzo, guidato dal funambolico Gianni Leone, tastierista, cantante e compositore napoletano.

 

Si tratta di uno dei nomi più importanti del glorioso prog italiano. Un’esperienza innovativa all’epoca, gli anni Sessanta, per l’Italia. Il nuovo genere portò in dote un concetto di canzone diverso, dalla struttura libera, diluita e complessa, prediligendo arrangiamento e architettura alla classica formula strofa/ritornello.

 

Il Balletto di Bronzo fu uno tra gli esponenti più originali di quel movimento grazie soprattutto a un capolavoro oscuro e ambizioso come “YS”, visionario concept post-apocalittico ispirato al racconto medievale francese "L'Histoire d'YS".

 

L’evento, organizzato da Il Frantoio delle Idee e Cheap Thrills Booking Agency, in collaborazione con l’Associazione Mammalucco e Asprobikersound, è stato presentato mercoledì nel corso di una conferenza stampa in cui il direttore artistico pro tempore Alberto Conia, il promoter Cheap Thrills Vincezo Tropepe e Giulio Bellini di Asprobiker hanno illustrato nei dettagli la “prima volta” prog del centro culturale reggino. Appuntamento sabato 19 gennaio a Cinquefrondi al Frantoio delle Idee.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio