Il grande concerto di Jovanotti in Calabria. Ma siamo davvero pronti?

Per non ripetere un nuovo caso-Ladispoli servirà programmare per tempo l'evento musicale più atteso di sempre a Roccella Jonica

195
di Ilario  Balì
30 dicembre 2018
15:01
Jovanotti
Jovanotti

L’annuncio è arrivato qualche settimana fa in pompa magna, a ridosso del Natale. Il Jova Beach Party, lo show con cui Lorenzo Cherubini festeggerà 30 anni di carriera arriverà ad agosto anche in Calabria. Prodotto e organizzato da Trident, il live sarà concept unico, una nuova frontiera dell’intrattenimento proposta in alcune tra le più belle spiagge italiane. Non quelle più note, non quelle da cartolina alla portata di tutti, ma quelle che vanno cercate bene che per arrivarci si cammina un po’, a Praia a Mare così come a Roccella Jonica. Per ogni data sono stati stampati 40 mila tagliandi, al prezzo, definito forse in maniera troppo affrettata “popolare”, quantomeno per il tenore di vita calabrese, di quasi 60 euro.

 

Di certo sarà il primo grande concerto dal vivo che sarà allestito in zone di provincia. Si sa, le grandi manifestazioni musicali possono generare una grande ricaduta economica sulla Calabria come meta di turismo business. Ma siamo davvero pronti ad ospitare un evento di questa portata? La produzione ha fornito ai Comuni ampie garanzie sulla riuscita dello spettacolo. “Voi preoccupatevi di esserci, al resto ci pensiamo noi” hanno fatto sapere. La sensazione tuttavia, per chi vive la realtà della provincia calabra, è che si stia facendo il passo più lungo della gamba. Basti pensare ai problemi legati all’accessibilità delle location e alla complessa situazione della viabilità regionale. Per non parlare della carenza di strutture ricettive e di servizi. Mancano ancora otto mesi, e in un territorio in cui spesso si è giocato, con scarsi risultati, a chi ce l’ha più lungo, la parola d’ordine dovrà essere programmazione, sia tra privati che tra enti ed istituzioni. Ma servirà farla nel modo giusto, da subito. L’occasione è di quelle ghiotte, che capitano una volta sola nella vita, anche in termini di visibilità per attrarre nuovi progetti. A Ladispoli il sogno è durato quanto un gatto in tangenziale, a causa dell'impreparazione di chi doveva svolgere gli adempimenti previsti dalla legge. Per questo fallire l’appuntamento in Calabria significherebbe dire addio a nuovi possibili sogni di gloria.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio