Il Rimuseum di Rende al centro delle iniziative promosse dal Parco Nazionale della Sila

Una felice occasione per presentare pubblicamente la Sila come Riserva della Biosfera dell’Unesco. Al Rimuseum di Rende una mostra sull’importanza del Parco nazionale della Sila, che punta l’accento sul rapporto fra uomo, cultura, natura, produzione e consumo di cibo

13 aprile 2016
10:43

Il Rimuseum di Rende al centro di alcune importanti iniziative promosse dal Parco Nazionale della Sila avendo come obiettivo la diffusione della conoscenza del suo ricco patrimonio territoriale ed ambientale aperto a nuove potenzialità di crescita economica e sociale con l’avvio delle attività, previste dal progetto MaB.

 


La prima iniziativa riguarda l’inaugurazione di una mostra itinerante che ha per titolo “Oltre la Sostenibilità Alimentare”, realizzata dall’Unesco come contributo ad “Expo 2015”, che il Parco Nazionale della Sila ha acquistato per farne strumento di conoscenza, considerato che lo stesso Parco ha ottenuto nel 2014 il riconoscimento come decima Riserva della Biosfera Unesco in Italia
L’esposizione ha avuto come ospiti un gruppo di studenti delle scuole di Rende, a cui si è spiegata l’importanza del Mab.

 

Durante il corso della conferenza stampa è stato siglato anche un protocollo di intesa sottoscritto dal Commissario del Parco, Sonia Ferrari, e dal rappresentante presidente del Lions Club Cosenza Host, l’avvocato Cosmo Maria Gagliardi.


Tra gli obiettivi previsti dal Protocollo d’intesa il miglioramento della qualità della vita delle popolazioni residenti, per favorirne l’accoglienza, la cooperazione interna ed esterna al Parco, in definitiva, il senso di appartenenza al territorio.

 

Rossana Muraca

COMMENTI
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top