Al via la seconda edizione di Muse Festival a Girifalco

Approfondimenti e ospiti internazionali per valorizzare la Calabria attiva, impegnata e accogliente. Fino all’8 settembre dieci giornate di musica, teatro, cinema, fotografia, pittura, turismo sostenibile 

26
di T. B.
19 luglio 2019
15:27

Grande successo per la prima giornata di apertura della seconda edizione del Muse festival che continuerà fino all’8 settembre con dieci giornate di musica, teatro, cinema, fotografia, pittura, turismo sostenibile .

 

Una rassegna che vuole contribuire alla valorizzazione di Borg@rte, uno dei luoghi più suggestivi e magici del comune di Girifalco e promuovere l'inclusione sociale dei giovani Neets svantaggiati del territorio.

 


Il festival ha preso il via ieri con l’apertura di un’esposizione artistica a cura di due i artisti calabresi: l’illustratrice Paola Morpheus Loprete e Mattia Simonetta con opere sperimentali che mescolano fotografia e illustrazione in ogni opera.

 

Contemporaneamente l’associazione ha continuato l’operazione di internazionalizzazione del festival proponendo una visita guidata esperienziale gratuita per le vie di Borg@rte e di tutto il centro storico di Girifalco a persone provenienti da Austria, Spagna, Portogallo, Canada, Senegal e Gambia.

 


A seguire, dopo la presentazione del programma delle giornate del Festival del Presidente dell’associazione Connecting Europe Daniele Quaresima si è tenuto l’incontro-dibattito dedicato alle tematiche della valorizzazione turistica e culturale dei borghi calabresi che ha visto la partecipazione di personaggi delle istituzioni, esperti del settore e imprenditore come il sindaco del Comune di Girifalco Pietrantonio Cristofaro, Luigi Muraca , Pietro Curatola amministratore unico Centro territoriale Europeo, Giovanni Renda Pres. Ass. Borghi da rivivere, Francesco Carnovale, Presidente Borgo della longevità Bivongi, Angelo Marra Presidente Associazione Reebot, provenienti da diverse località turistiche calabresi quali Scilla, Soverato, Reggio Calabria, Bivongi.

 


Un incontro che ha interessato fortemente il pubblico presente per via dell’attualità e dell’importanze delle tematiche trattate quali turismo in Calabria, sviluppo economico , avviamento start-up innovative , condividendo l’esperienza sul campo degli ospiti. Dopo i saluti del sindaco e del presidente dell’associazione, Luigi Muraca, già presidente del Consorzio industriale di Lamezia, ha evidenziato che lo sviluppo in Calabria è legato al turismo, per cui i borghi non devono solo essere recuperati, ma anche resi fruibili ai turisti e ai visitatori.

 


Giovanni Renda ha relazionato, invece, sul legame possibile tra borghi ed edilizia sostenibile e bioarchitettura. Pietro Curatola ha parlato dell’esperienza di valorizzazione turistica internazionalizzazione dei comuni di Soverato e Badolato attraverso i progetti europei che con la sua azienda ha portato più di 400 docenti europei, dando il via ad un turismo formativo.

 


Angelo Marra ha condiviso la sua esperienza del network virtuoso da lui creato a Scilla e nella provincia di Reggio Calabria che ha coinvolto organizzatori di eventi, strutture recettive e guide escursionistiche.
In chiusura , Francesco Carnovale ha parlato della sua esperienza turistica nel comune di Bivongi, il Borgo della longevità nel quale si offre ai visitatori un tipo di turismo esperienzale legato allo stile di vita sano e alla spiritualità.

 


A suggellare la giornata l’associazione ha festeggiato una degustazione di prodotti tipici calabresi offerti dall’aziende agricole del territorio e con un concerto musicale della band “+39 Acoustic Trio band” di Soverato , guidato dalla splendida voce della talentuosa Angela Ranieri.

 


Il festival proseguirà giovedì prossimo 25 Luglio con un concerto musicale dell’artista lametino Reino, dell’etichetta discografica Schiavetti Records.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio