Eventi in Calabria

Macagnino Trio chiude la Badolato Summer Theatre, la rassegna degli artisti “sopravvissuti” al Covid

Bilancio positivo per la rassegna curata dalla Compagnia Teatro del Carro Pino Michienzi nel comune del catanzarese che si concluderà il 15 settembre all’anfiteatro di Villa Collina 

di Redazione
14 settembre 2021
23:10

Si è chiusa nei giorni scorsi, registrando un notevole successo, la rassegna “Badolato Summer Theatre ’21 – Artisti (sopravvissuti) in tempi di Covid (II)”, il progetto di teatro diffuso tra il borgo e la marina di Badolato, stagione estiva della residenza MigraMenti curata dalla Compagnia Teatro del Carro Pino Michienzi con il sostegno di Regione Calabria, Mic e il patrocinio del Comune di Badolato. Visto l’ottimo riscontro del pubblico, la compagnia Teatro Del Carro ha voluto aggiungere un ultimo appuntamento, una sorta di festa con cui salutare l’estate in attesa della nuova stagione al Teatro comunale di Badolato: mercoledì 15 settembre alle ore 21.00 all’anfiteatro di Villa Collina ci sarà il concerto del Trio formato da Fabio Macagnino (voce e chitarra), Francesco Loccisano (chitarra battente) e Massimo Cusato (multi drum set). Difficile incasellare la musica del trio in un unico genere: non è rock, non è musica popolare, non è pop e neanche world o folk.

Loro la chiamano “candalìa”: è lo scorrere lento del tempo per darsi la possibilità di riscoprire desideri e sogni dimenticati. E’ la Locride, e sono della Locride i tre musicisti che permettono di dare consistenza materica al suono di questo genere musicale sconosciuto ma familiare: i tre artisti hanno creato il paesaggio sonoro più adatto allo scenario immaginario che, abbandonata la retorica folclorica, si insinuano prepotentemente in quella cultura del riscatto di una terra che vuole affrancare dall’isolamento settoriale la musica popolare per proiettarla su una scena d’ampiezza cosmopolita.


Una stagione estiva da ricordare 

In definitiva, il concerto del 15 settembre sarà il sigillo di una stagione estiva da ricordare, davvero. Tra gli spettacoli di punta del “Badolato Summer Theatre ‘21” va sicuramente ricordata la quattro giorni, con una programmazione sviluppata nel corso del mese e in più punti di Badolato, de “L’altissimo canto – In voce di donna” con le attrici Anna Maria De Luca, Paola Tarantino, Annamaria Zuccaro e Amalia Lostumbo: un ascolto poetico, itinerante, site specific, ideato e diretto da Luca Michienzi per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante, su cantiche dalla Divina Commedia, con performance artistiche in spazi pubblici urbani e lo scenario naturale arricchito dalla musica digitale originale creata da Remo De Vico. La fitta programmazione ha previsto anche gli spettacoli del Teatro del Loto con “Le vie del Buddha – il Ground zero d’Oriente nella Valle degli uomini che pregano verso Occidente” di Stefano Sabelli con musiche dal vivo di Giuseppe Spedino Moffa; e poi Caterina Mannello che ha diretto Giorgio Cardinali ne “Gli arrovesciati – Una favola drammaticamente vera”; ci sono stati anche il concerto di Nando Brusco e poi lo spettacolo di Teatro Del Carro “Spartacu Strit Viù” di Francesco Gallelli e Luca Maria Michienzi, la presentazione del libro fotografico “Stars and stripes” di Luna Loiero. E poi ancora ci sono stati il laboratorio di danza e performance di Valentina Pagliarani, preceduto da “La rivalsa delle streghe” di LiberaKanti Teatro.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top