Reperti in 3D, antico e moderno si incontrano per il cinquantenario del Museo di Crotone (VIDEO)

L'Officina Kreativa sta digitalizzando alcuni giocattoli di età magnogreca

di Giuseppe Laratta
25 gennaio 2018
15:53

L'antichità e la modernità per la fruizione di tutti, anche e soprattutto per i più piccoli, del patrimonio culturale crotonese: è l'incontro avvenuto tra l'Officina Kreativa, un'azienda giovane e dinamica, specializzata in Web Design, Computer Grafica, Progettazione 3d, e l'associazione I Sette Soli in occasione del cinquantenario della fondazione del Museo Archeologico di Crotone che ricade proprio quest'anno. Per questo importante traguardo sono in preparazione varie iniziative, tra cui quella di una mostra di tre mesi dedicata al mondo del giocattolo di epoca magno-greca, alla quale sono invitati bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie.

 

Giocattoli antichi in 3D 

Ecco, qui avviene il mix tra antico e moderno: l'Officina sta infatti realizzando in 3D alcuni giocattoli reperti, si tratta di manufatti in terracotta con all'interno delle pietruzze che formano una sorte di sonaglio, proprio per far rivivere ai bimbi di oggi il gioco dei loro coetanei di ieri. I ragazzi dell'Officina Kreativa hanno scansionato i reperti con uno scanner tridimensionale, in particolare hanno digitalizzato quasi una decina di giocattoli, ma stanno lavorando in particolare su due, un porcellino e una culletta. Se il progetto dovesse andare bene, l'idea è quella di portarlo avanti e magari digitalizzare altri reperti importanti custoditi nel Museo Archeologico di Crotone. Un modo nuovo e innovativo di proporre la cultura alla comunità, ma anche per far leva sui più piccoli: infatti, con il gioco si può spiegar loro la storia e la cultura della propria città.

 

 Giuseppe Laratta

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio