Armonie d’Arte Festival più forte del Covid: si alza il sipario sulla XX edizione

VIDEO | L’attesissimo evento al Parco archeologico nazionale Scolacium di Borgia si apre all’insegna dell’orchestra più famosa del mondo, la Berliner Philharmoniker, e della grande lirica

10
di Redazione
18 agosto 2020
09:52

Mancano pochissime ore e la XX edizione di Armonie d'Arte Festival entrerà nel vivo. Oggi, martedì 18 agosto, al Parco Archeologico Nazionale Scolacium di Borgia, alle ore 22, ci sarà un'eccellenza di prestigio assoluto: la Philharmonische Camerata, formazione da camera dei Berliner Philharmoniker - Violoncello Solista Tatjana Vassiljeva, Violino Solista Luiz Felipe Coelho - sviluppatasi in seno alla compagine filarmonica, proprio per combinare la piena sonorità sinfonica con la trasparenza e l’intimità camera-musicale, esplorando il rapporto tra individualità solista ed esecuzione di un ensemble totalmente omogeneo.


Un debutto in Calabria ed esclusiva italiana per uno straordinario tributo alla tradizione musicale del Bel Paese, fortemente voluto del direttore artistico Chiara Giordano che, soprattutto con il nuovo sottotitolo che dal 2020 si aggiunge al nome del festival – Nuove Rotte Mediterranee – intende valorizzare a tutto campo il patrimonio artistico nel Paese nella dimensione internazionale e di ogni dialogo e interpretazione possibile.


 

Di fatto, sarà un viaggio dal ‘700 al ‘900, raffinato ma anche di godibilissimo ascolto e con pagine celeberrime: la serata sarà aperta da un simbolico omaggio alle vittime del Covid con l'elegia “Crisantemi” di Giacomo Puccini, seguirà la terza serie de “Le Antiche Danze ed Arie” di Ottorino Respighi e il “Concerto per Violoncello in Sol maggiore G. 480” di Luigi Boccherini. Finale speciale con “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi.


Domani, mercoledì, sempre alle 22, sarà invece la volta del meglio della lirica italiana nello scenario internazionale, con Eleonora Buratto, Francesco Miele e Luca Salsi, gli ultimi due protagonisti maschili della strepitosa Tosca dello scorso 7 dicembre a Milano per l’inaugurazione del Teatro alla Scala.

 

Il festival e il borgo

Quest’anno, Armonie d'Arte Festival ha inoltre ampliato le sue azioni e interazioni lanciando la sezione speciale “Borgia Borgo Espanso” dedicata al territorio e, in particolare, a quello borgese in cui ricade il Parco Nazionale Archeologico di Scolacium.

 

«Si tratta - afferma il sindaco del comune di Borgia, Elisabeth Sacco - di un progetto che rafforza il rapporto, ormai consolidato da 20 anni, fra il comune di Borgia e la Fondazione Armonie d'Arte. Il Festival ci ha consentito di far conoscere a livello internazionale il nostro territorio e da domani, martedì 18 agosto, partiranno una serie di iniziative che animeranno per 10 giorni il centro storico del nostro borgo».


«Borgia Borgo Espanso” - evidenzia dal canto suo il direttore artistico di Armonie d'Arte Festival, Chiara Giordano - vanta la preziosa collaborazione con il Maestro Michelangelo Pistoletto e la Fondazione Città dell'Arte. Il titolo che abbiamo scelto ha un forte valore simbolico, il senso di un abbraccio potente. Nel concetto di “espanso” vogliamo alimentare l'idea della territorialità al fianco dell'internazionalizzazione, con la possibilità di far vivere un luogo rappresentativo di tanti altri della Calabria (con il suo centro storico, le sue tradizioni, le sue specificità gastronomiche ed alcune interessanti e qualificate realtà artistiche) ma anche di connettersi con il mondo contemporaneo».

Il programma 

Innumerevoli le attività che investiranno tutto il territorio borgese, dalle spiagge al centro storico.
Il 20 agosto, alle ore 18.30, nella sede del palazzo comunale di Borgia si terrà l'incontro-dibattito “La Bandiera del Mondo1+1=3” con la proiezione di un video messaggio speciale e intervista del Maestro Michelangelo Pistoletto. Interverranno Fortunato D’Amico, curatore della Fondazione Città dell’Arte che ha concesso anche il patrocinio all'evento, l’artista Angelo Savarese e il project manager Francesco Saverio Teruzzi

 

Il 21 agosto, alle ore 18, ci sarà l'installazione dell'opera del Maestro Pistoletto “La Bandiera del Mondo” sulla spiaggia di Roccelletta di Borgia (località ex villaggio comunale), con la collaborazione della Fondazione Michelangelo Pistoletto-Città dell’Arte. Sulla spiaggia dove sono approdati gli ateniesi, fondando Skylletion, ed oggi arrivano uomini disperati altresì in cerca di nuovi destini, “La Bandiera del Mondo” rappresenterà un messaggio alto e nobile, non solo artistico ma anche etico, simbolico e fortemente mediatico.

 

Dal 22 al 28 agosto, dalle ore 17.00, attività laboratoriali nel centro storico di Borgia: teatro a cura di Anna Macrì, scultura e pittura curati da Peppe Rocca, laboratori di banda-tradizione mediterranea tenuti dalla Banda del comune di Borgia.

 

Il 24 agosto, alle ore 18.30, nel centro storico di Borgia, in Piazza Ortona, di fronte al Duomo: aperitivo “Armonie”, luci d'artista e performance artistica.

 

Inoltre, dal 18 agosto, i visitatori potranno gustare il “Gelato Armonie” realizzato dagli artigiani del gelato borgesi.

I protocolli di sicurezza

Nonostante l’emergenza Covid, fanno sapere gli organizzatori, il festival si svolgerà come previsto, sia perché l’evento non rientra tra quelli a cui è stato imposto lo stop dalle ordinanze regionali e della normativa nazionale, ma anche in virtù del rigido protocollo di sicurezza predisposto e del fatto che gli ampi spazi all’aperto dove si tiene l’evento culturale consentono un efficace distanziamento.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio