Castrovillari, il Comune cerca aule per riaprire le scuole elementari e medie in sicurezza

L'ente ha già effettuato i primi sopralluoghi negli edifici, alcuni dei quali interessati da lavori di riqualificazione energetica che non consentiranno un pieno utilizzo dei locali. Chiesta disponibilità alla Regioneria

10
di Vincenzo Alvaro
13 agosto 2020
11:10

È un gioco di incastri e strategie utili a riaprire, nella data ormai ufficializzata dalla Regione Calabria del 24 settembre, in piena sicurezza e nel miglior assetto didattico per garantire spazi ottimali per tutti. La strategia del Comune di Castrovillari, competente per i plessi delle elementari e delle medie, è quella di arrivare preparati ad accogliere al meglio possibile la popolazione studentesca di 2975 ragazzi, ai quali si uniscono docenti e personale Ata. Uno sguardo alle misure anticontagio unitamente alla mappatura degli edifici a disposizione, alcuni dei quali, sono da mesi interessati a lavori di riqualificazione e ammodernamento antisismico ed energetico, per presentare in maniera moderna e rispondente ai requisiti "green" le strutture scolastiche della città.

Le scuole a Castrovillari

Sono 932mila gli euro destinati dalla Regione Calabria per l'adeguamento scolastico: 275mila circa per l'edificio di Via degli Ulivi, che sarà pronto a settembre ma forse non in tempo utile per la riapertura del nuovo anno, e quasi 650mila quelli che si stanno utilizzando per il plesso di Via Roma che invece vedrà terminare - salvo imprevisti - i lavori per metà ottobre, quindi già fuori tempo massimo per accogliere il ritorno di discenti e docenti. Per questo il comune, attraverso l'assessorato alla scuola guidato da Pino Russo, e di concerto con il sindaco Lo Polito ha avviato ai primi di luglio il monitoraggio delle strutture chiedendo alla Ragioneria di poter usufruire di alcune aule per allocare la popolazione studentesca come già successo nei precedenti lavori di riqualificazione delle scuole medie ed elementari.

 

In totale il primo circolo del Villagio scolastico accoglie una popolazione di 1262 studenti, mentre il secondo circolo dei Ss Medici, 1105 ai quali si aggiungono 608 ragazzi e ragazze delle scuole medie divise tra i due edifici della "E. De Nicola" e "G. Fortunato". Per tutti il municipio ha previsto dotazioni di nuove attrezzature e servizi con i 90mila euro derivanti fondi di adeguamento e spazi per la misura Covid-19. Un "tetris" di accoglienza ed esigenze didattiche che consentirà di poter gestire al meglio le misure di prevenzione e la sicurezza di personale docente e popolazione studentesca. La volontà del Comune è quella di poter disporre di 18 aule nel plesso di Via Roma appena completato e poterlo mettere a disposizione anche di altri istituti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio