Catanzaro, l'associazione CulturAttiva fa riscoprire (da casa) le sue bellezze

L’associazione CulturAttiva impegnata in una iniziativa social per sensibilizzare i cittadini sulla cura necessaria ai tesori della città. Una storia positiva, per dimostrare che #andratuttobene

19 marzo 2020
13:07

In questo periodo di quarantena l’associazione CulturAttiva ha deciso di non fermarsi, ed ha ideato ed ha approfittato del tesoretto fotografico creato grazie all’iniziativa “Photowalking Prospettive Urbane”, serie di visite guidate che davano risalto all’arte della fotografia grazie alla bellezza nascosta di Catanzaro, per ripercorre sui social le immagini più suggestive scattate in passato.

Un post al giorno

"Photowalking Prospettive Urbane Rewind” - questo il nome del progetto -, è partito lunedì 16 marzo e sta già ottenendo migliaia di visualizzazioni. Ne parla Angela Rubino, presidente dell’associazione: «Tutti i giorni, sulla nostra pagina Facebook viene pubblicato un post con la storia di uno dei luoghi della città toccato dai nostri itinerari», racconta.

Denunciare l'incuria

In pagina, anche la sezione “Pensieri ed Immagini”, dedicata alla fotografia e curata dall’artista Anna Rotundo, che contiene consigli utili su come impostare un reportage, tecniche fotografiche, suggerimenti. «Altri post - prosegue l presidente - saranno di denuncia sociale, ad evidenziare le aree della nostra città ricche di storia e di fascino, ma in stato di incuria e di abbandono. Anche in questo caso, verrà raccontata la storia del luogo, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sua importanza, invitando, con apposite linee guida, a realizzare un reportage d’inchiesta».


Il supporto delle categorie

In periodi “normali”, il progetto dell’associazione partito nel mese di dicembre 2019 puntava a riscoprire le aree più belle e anche abbandonate della città. La terza tappa del Photowalking Prospettive Urbane, svolto con il supporto di numerose realtà commerciali ed associazioni del luogo, sarebbe dovuta svolgersi domenica 29 marzo, ma l’emergenza sanitaria in corso ha fatto sì che venisse rimandata. «È doveroso – conclude Angela Rubino - rivolgere il nostro ringraziamento ai commercianti e le associazioni che hanno sostenuto le due passate edizioni del nostro progetto: Mallard Pub, Bar One, Associazione Tre V, Ristorante-Pizzeria “I Vinattieri”, Cooperativa “Atlantide” e Catanzaro Jazz Fest, la Slpurperie Bistrot, Corto Maltese Pub & Grill, Rizzi’s Made in Calabria e Associazione Mirabilia. Con l’augurio che presto si possa tornare a lavorare insieme».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio