Covid-19, De Masi presenta un progetto per favorire la ricerca in Calabria

L’imprenditore anti-racket spiega: «Si tratta di sostenere le idee di Università, ricercatori, imprese e start up che operano in Calabria»

di Redazione
21 marzo 2020
13:48
L’imprenditore De Masi
L’imprenditore De Masi

Nino De Masi, l’imprenditore di Rizziconi simbolo della resistenza al racket in quarantena al Nord dove vive la sua famiglia, in una nota spiega il progetto “InnovAzione/ReAzioni vs Covid-19”:«In questo tempo di particolare emergenza per la pandemia, dal mio luogo forzato di quarantena fuori dalla Calabria e dalla mia azienda mi sto chiedendo cosa posso fare per la mia terra, per il mio Paese. Al nord, il sistema universitario e della ricerca si è unito intorno alla politica per creare delle nuove start up per avviare progetti ed attività imprenditoriali per poter sopperire alle criticità materiali del momento», spiega.

 

Così: «Al fine di rompere l’immobilismo che si percepisce in questo momento in Calabria, ho deciso di promuovere l’iniziativa “InnovAzione/ReAzioni vs Covid-19”, un’azione concreta di sostegno a favore di idee e proposte definite nei campi delle Scienze mediche e della salute e malattie infettive e delle Scienze sociali, economiche e della comunicazione. Una vera e propria “call” – aggiunge - aperta alle Università, a ricercatori (singoli o in gruppo), alle imprese, alle start up, agli spin off che operano in Calabria e che finanzierà due borse di studio da euro 5mila euro cadauna e attività di accelerazione e incubazione per renderle fattibili». 

 

L’imprenditore poi evidenzia: «Tale iniziativa si inserisce nel mio impegno imprenditoriale, etico e sociale che svolgo da anni per promuovere lo sviluppo, l’innovazione e la ricerca per il nostro territorio, condiviso con tanti altri imprenditori, esperti, professionisti, docenti e giovani start-up calabresi. Questo è il mio impegno concreto, una “mission aperta” che ti invito a fare propria per ampliare insieme ad altri imprenditori, fondazioni, gruppi, associazioni, mettendo a disposizione risorse per l’attivazione di ulteriori borse di studio* che saranno intestate a chi le sostiene.  Da calabrese – conclude - sono fermamente convinto che dobbiamo fare quanto nelle nostre capacità in questo momento di emergenza: per questo sono pronto ad accogliere idee, proposte, soluzioni a questa emergenza tramite questa iniziativa e a farle poi valere negli ambienti di competenza».  

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio