Il riconoscimento

Diamante Capitale italiana della Cultura 2024, il sogno potrebbe diventare realtà

VIDEO |Se n'è parlato ieri nella sala conferenze del santuario di Paola. Tanti i rappresentanti istituzionali presenti all'evento, tra cui il neo presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto

20
di Francesca  Lagatta
2 novembre 2021
17:30

Diamante capitale italiana della cultura nel 2024. Non è più soltanto un desiderio quello del sindaco Ernesto Magorno, ma un progetto concreto che ha tutte le carte in regola per essere realizzato. Se n'è palato ieri nella sala conferenze del santuario di Paola, «luogo straordinariamente rappresentativo e caro a tutti i calabresi», ha detto il primo cittadino. Nel corso dell'evento, è stato presentato il dossier di oltre sessanta pagine (“Diamante 2024. La Storia ha un futuro brillante”), scritto dalla giornalista Lucia Serino. Il documento ora dovrà passare nelle mani degli esperti incaricati di selezionare, tra le oltre venti candidate, la località ritenuta più idonea.

Numerosi rappresentanti istituzionali

Al tavolo istituzionale, oltre al sindaco Ernesto Magorno, si sono alternati: Padre Francesco Trebisonda, Correttore Provinciale dell'Ordine dei Minimi; Eugenio Gaudio, presidente del Comitato Diamante 2024; Roberto Occhiuto, neo presidente della Regione; Franco Iacucci, in qualità di presidente della Provincia di Cosenza; Marcello Manna, presidente Anci Calabria; Domenico Pappaterra, presidente del Parco del Pollino; Nicola Leone, rettore Unical. Erano presenti in sala, inoltre, numerose amministrazioni comunali del territorio, le scuole e i partner del progetto.


Il saluto di Liliana Segre

La senatrice a vita Liliana Segre, presidente onoraria di Diamante 2024, già cittadina ad honorem della città dei murales, non ha potuto essere presente al convegno, ma ha inviato un lungo messaggio di stima e vicinanza alla comunità del sindaco Magorno. La missiva è stata letta nel corso della conferenza da una studentessa.

L'iter

«Le candidature – si legge nella nota del Ministero della Cultura - saranno valutate da una commissione composta da 7 esperti del mondo della cultura, delle arti, della valorizzazione territoriale e turistica, che sarà istituita a breve con decreto del Ministro. Entro il 18 gennaio 2022, la commissione esaminerà le candidature e selezionerà i 10 progetti finalisti che saranno invitati a delle audizioni pubbliche che si svolgeranno presso la sede del Ministero della Cultura entro il 1° marzo 2022. Entro il 15 marzo 2022, la commissione proporrà al Ministro della cultura la candidatura ritenuta più idonea a essere insignita del titolo di Capitale italiana della cultura per l’anno 2024».

LEGGI ANCHE:
Capistrano e Diamante in gara per il titolo di Capitale della cultura 2024

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top