Il calabrese don Mimmo Battaglia vescovo di Napoli: la nomina del Papa

L’annuncio ufficiale giunto dopo l’incontro tra Papa Francesco e i vescovi italiani. La notizia ha già suscitato sentimenti di gioia a Satriano, paese natale del “prete di strada” 

148
di Rossella  Galati
12 dicembre 2020
10:25

Il calabrese don Mimmo Battaglia è il nuovo vescovo di Napoli. L'annuncio ufficiale è arrivato dopo l’incontro odierno tra Papa Francesco e i vescovi italiani e la notizia dell’investitura dell’attuale vescovo di Cerreto Sannita a successore del cardinale Crescenzio Sepe alla guida dell’arcidiocesi partenopea ha suscitato sentimenti di gioia in quanti hanno potuto apprezzare le straordinarie doti di un uomo di chiesa da sempre vicino ai più deboli e agli emarginati.

 


Don Mimmo è nato nel 1963 a Satriano, nel catanzarese, una volta terminati gli studi filosofico teologici al Pontifico seminario Pio X di Catanzaro, viene ordinato presbitero nel 1988 nella chiesa di Santa Maria di Altavilla di Satriano. Tra le altre cose, dal 1992 al 2016 guida il Centro Calabrese di Solidarietà, dal 2000 al 2006 è vicepresidente di Fondazione Betania a Catanzaro. Nel 2016 papa Francesco lo nomina vescovo a Cerreto Sannita, Telese e Sant’Agata de Goti. Da subito viene definito da tutti “il prete di strada”, i suoi messaggi rivolti alla gente sono da sempre stati un invito alla solidarietà e alla partecipazione, un invito a “vivere la gratuità dell’amore”. Ed ora quell’uomo mite, umile e sorridente, il cui nome circolava da giorni ormai negli ambienti sacri, prenderà il posto del cardinale Sepe che andrà in pensione all’età di 77 anni.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top