Incise per la prima volta le Sette sonate di Alessandro Longo

VIDEO | I brani dello storico pianista di Amantea eseguiti dai giovani talenti del Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza e della prestigiosa Accademia Pianistica internazionale di Imola. L'iniziativa è del Rotary Club della cittadina tirrenica

103
di Salvatore Bruno
20 giugno 2019
16:36

Tra le trecento composizioni prodotte dal pianista di fama internazionale Alessandro Longo, nato ad Amantea nel dicembre del 1864, spiccano le Sette sonate, opera di assoluto rilievo nel panorama della musica classica del novecento, per la prima volta incise e raccolte in un booklet distribuito dalla prestigiosa rivista Amadeus. L'iniziativa è stata promossa dalla locale sezione del Rotary nell'ambito della 25ma edizione delle giornate di studi storici, orientate a rivalutare un personaggio di particolare rilievo della cittadina tirrenica.

Valorizzati sette giovani talenti

La registrazione è stata effettuata alla Casa della Musica di Cosenza. Al pianoforte si sono alternati sette giovani talenti musicali: Lorenzo Stasi, Roberto Boschelli, Teresa Campana, Lorenzo Bevacqua, Giuseppe Daniele, Antonio Gomena, Francesco Grano. Quattro sono stati individuati all'interno del Conservatorio Stanislao Giacomantonio attraverso un bando pubblico interno, emanato dal direttore Giorgio Feroleto. Gli altri tre artisti invece sono giunti dall'Accademia Pianistica Internazionale di Imola, grazie alla sinergica collaborazione attivata con il direttore ed il vicedirettore dell'istituto, Franco Scala e Roberto Giordano, dal presidente pro tempore del Rotary di Amantea, Giacomo Pellegrino, che è anche docente al Conservatorio Giacomantonio, che abbiamo intervistato insieme a Francesco Socievole, regional leader per la Calabria del Rotary International.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio