Il Planetario di Cosenza si presenta in anteprima aspettando l'inaugurazione

VIDEO | Il taglio del nastro sarà accompagnato da uno spettacolo di luci, musica, teatro e colori. Un’attrazione artistica ad hoc per incantare il pubblico prima e dopo la cerimonia

256
di Stefania Belvedere
5 aprile 2019
15:56

Tutto pronto a Cosenza per il grande evento di domani sera, l’inaugurazione ufficiale del Planetario. Sarà una festa indimenticabile per la città dei bruzi e non solo. Interverranno alla cerimonia politici, rappresentanti del clero, autorità militari, esponenti della società civile. Tutti in coda per esplorare gli interstizi dell'universo.


L’imponente struttura, situata vicino il ponte di Calatrava, sulla sponda del fiume Crati, in località Gergeri, al suo interno è dotata di una sala di simulazione: sistemati su comode poltrone, 114 ospiti potranno partire per un viaggio intorno alla terra e verso pianeti lontani. Sotto uno schermo a cupola di 15 metri di diametro, un’incredibile combinazione d’immagini ad altissima definizione e un suono stereofonico trasporteranno i visitatori nel cuore degli eventi cosmici.


Il planetario di Cosenza è il secondo in Italia, dopo Milano, per grandezza, ed è munito di un avanzato sistema di proiezione che permette di svolgere nuove e straordinarie esperienze nel campo della didattica e della comunicazione astronomica, un luogo in cui si riusciranno ad associare cultura e piacere.


L’inaugurazione della struttura è prevista per domani verso l’imbrunire, a partire dalle 19,30. Un evento ampiamente annunciato, quello dell’inaugurazione, dal sindaco Mario Occhiuto che ha già avuto modo di dichiarare: «Un’altra importante opera pubblica, il Planetario di Cosenza, viene finalmente consegnata ai cittadini. Abbiamo voluto intitolarlo all’astronomo cosentino rinascimentale Giovan Battista Amico, mentre la piazza antistante, che è in fase di procedura d’appalto, prenderà invece il nome dell’astrofisico Stephen Hawking recentemente scomparso».

Un progetto avveniristico per architettura e contenuti, pensato nel 2002 e il cui battesimo domani sarà accompagnato da uno spettacolo di luci, musica, teatro e colori. Un’attrazione artistica ad hoc per incantare il pubblico prima e dopo il taglio del nastro.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio