Reggio, monsignor Morrone nuovo vescovo: «Spero di essere all'altezza»

L’annuncio oggi nella basilica cattedrale di Crotone. Originario di Isola di Capo Rizzuto, ha 63 anni e proviene dalla parrocchia di San Leonardo di Cutro: «So di trovare una realtà viva»

32
di Francesca Caiazzo
20 marzo 2021
20:00

Sono le 12 in punto quando nella Basilica Cattedrale di Crotone, monsingor Angelo Panzetta legge l’annuncio: Papa Francesco ha scelto don Fortunato Morrone come successore di monsignor Giuseppe Fiorini Morosini che saluta la diocesi Reggio Calabria-Bova, per raggiunti limiti d’età. Originario di Isola di Capo Rizzuto, monsignor Morrone ha 63 anni ed è stato ordinato presbitero nel 1983. Ha guidato cinque realtà parrocchiali della diocesi di Crotone-Santa Severina: Melissa, Santa Maria de Prothospatariis nel centro storico di Crotone, Santi Cosma e Damiano, Le Castella e San Leonardo di Cutro dove è stato parroco fino ad oggi. All'impegno pastorale ha sempre unito la ricerca teologica e l'insegnamento della teologia.

L’emozione e l’impegno

Una notizia che ha profondamente emozionato il nuovo vescovo - «Non me l’aspettavo» ci confida prima di salire sull’altare - sostenuto dal calore dei suoi concittadini e dei parrocchiani di San Leonardo di Cutro, da dove proviene. «Quando mi è stata data la comunicazione, sono sobbalzato» aggiunge.


Con umiltà e, consapevole delle responsabilità del suo nuovo ruolo, si accinge ad arrivare in riva allo Stretto confidando di trovare una realtà viva, come quella ha lasciato: «A chi mi sta per accogliere dico di pregare per me, ne ho bisogno. Quella di Reggio Calabria è una grande Chiesa, non perché ci vado io, ma ha una grande tradizione ecclesiale e apostolica. Troverò una realtà bella, spero di esserne all’altezza» spiega sorridendo.

Terzo vescovo da Isola di Capo Rizzuto

Durante il suo discorso ai fedeli presenti in chiesa, si è più volte commosso, ricordando il percorso che lo ha portato fin qui, insieme a tante persone con cui si è formato e cresciuto. Monsignor Morrone è il terzo vescovo che esprime Isola di Capo Rizzuto, dopo monsignor Antonino Staglianò e monsignor Giuseppe Caiazzo, suoi vecchi amici, che guidano rispettivamente le diocesi di Noto e Matera-Irsina.

Nell'occasione, monsignor Pancrazio Limina, presidente del Capitolo Cattedrale di Crotone, ha consegnato al nuovo vescovo la fascia vescovile in argento, raffigurante la Beata Vergine Maria di Capocolonna, realizzata dal maestro orafo Michele Affidato.

.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top