Salva la Fondazione Montalcini. La commissione dice sì all'emendamento

Il governo durante una seduta ha confermato che ne assicurerà la continuità delle risorse, pari ad un milione di euro all'anno per gli anni 2019, 2020 e 2021

5
di Redazione
5 dicembre 2018
12:25
Rita Levi Montalcini
Rita Levi Montalcini

Buone notizie per il Rita Levi-Montalcini European Brain Research Institute, l’istituto internazionale di ricerca scientifica interamente dedicato allo studio delle Neuroscienze, costituito nel 2002, per volontà del premio Nobel. In corso della seduta notturna della Commissione di Bilancio è stato approvato l’emendamento del governo che ne assicurerà la continuità delle risorse, pari ad un milione di euro all'anno per gli anni 2019, 2020 e 2021.

 

«Enorme soddisfazione è stata espressa dal presidente dell'Ebri (Istituto di ricerca non-profit sulle malattie neurologiche), Antonino Cattaneo, e dal direttore generale, l'ex presidente della Regione Calabria, Giuseppe Nisticò». Una nota spiega che «la Fondazione Ebri, creata dal premio Nobel Rita Levi-Montalcini è impegnata in progetti europei ed internazionali all'avanguardia, volti allo studio di nuovi strumenti terapeutici per il trattamento della malattia di Alzheimer e di altre malattie neurodegenerative. Il prof. Cattaneo ha sottolineato come il contributo straordinario previsto nella legge di stabilità a favore dell'Ebri consentirà di rinnovare i contratti per i giovani ricercatori dell'Ebri e di attrarre giovani ricercatori dall'estero, valorizzando le applicazioni cliniche delle ricerche dell'Ebri, verso la soluzioni di gravi patologie del cervello».

 

Nisticò ha dichiarato di voler esprimere la gratitudine di tutti i ricercatori al Ministro Marco Bussetti del Miur e al Ministro Giovanni Tria del Mef (Ministero della Politica e delle Finanze), per avere mantenuto l'impegno da loro assunto di sostenere un Istituto che rappresenta un centro di eccellenza delle Neuroscienze a livello europeo. Ha concluso Nisticò: «Il Paese sta attraversando un periodo molto difficile dal punto di vista economico-finanziario, ma la ricerca scientifica di qualità, come più volte ribadito dal Presidente della Repubblica Mattarella e dal Presidente del Consiglio Conte deve essere considerata prioritaria, se si vuole essere competitivi a livello internazionale».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio