Scuola, il ministro Azzolina a Catanzaro. «A settembre pronti a ripartire in sicurezza»

VIDEO | La rappresentante del dicastero dell'Istruzione ha fatto tappa all'Ufficio scolastico regionale per incontrerà dirigenti scolastici e rappresentanti sindacali e discutere insieme a loro sullo stato di salute degli istituti e sulla ripartenza

75
di Redazione
13 luglio 2020
09:11

«A settembre ripartiremo in sicurezza e in presenza riportando tutti i nostri studenti a scuola». A dirlo il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina arrivata questa mattina a Catanzaro. La rappresentatante del dicastero della scuola in particolare ha fatto tappa all'Ufficio scolastico regionale per incontrerà i dirigenti scolastici e rappresentanti sindacali e discutere insieme a loro sullo stato di salute delle scuole e sulla ripartenza.

Azzolina ha infatti ribadito che il Governo «ha lavorato in questi mesi per garantire la sicurezza di tutti. E per farlo ha lavorato su tre fronti: utilizzare tutti gli spazi che ci sono, trovarne di nuovi se necessario e migliorare gli arredi scolastici».

Edilizia scolastica

Per l'edilizia scolastica si tratta «di problema atavico che riguarda l'intero Paese e stiamo intervenendo. Poteri speciali a sindaci e presidneti delle province per velocizzare i lavori. È per questo che abbiamo stanziato prima fino a 798 milioni di euro e recentemente ho firmato per altri 855 milioni per le scuole secondarie di secondo grado più altri 330 milioni. L'impegno ora è remare tutti nella stessa direzione». 

Legalità

Un accenno poi al tema della legalità che secondo il ministro rappresenta uno dei valori che dovrebbe «accompagnare sempre gli studenti nel loro percorso scolastico. La legalità è fondamentale, l'educazione alla legalità e la lotta alla criminalità organizzata devono essere valori che accompagnano gli studenti costantemente, per cui la scuola ha un ruolo fondamentale. Lottare contro la criminalità organizzata – ha aggiunto Azzolina - significa poter essere persone libere, e la scuola insegna anche questo».


Seconda tappa a Locri

Proprio oggi la ministra Azzolina si recherà a Locri dove sarà presentato il  progetto pilota, nato dalla collaborazione fra ministero dell’Istruzione e presidenza della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie che riguarda campi estivi gratuiti per mille ragazzi - studentesse e studenti - organizzati all’interno dei beni confiscati alla mafia in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. All'evento parteciperanno anche il presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra e del procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri.

In quella sede sarà anche firmato il protocollo d’intesa tra il dicastero e la presidenza della Commissione Antimafia che, a partire da questa iniziativa, avvierà una serie di attività congiunte per favorire l’educazione alla legalità delle studentesse e degli studenti. In particolare, a Locri, il campo sarà ospitato presso l’'Ostello Locride', gestito dal Consorzio sociale 'Goel'.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio