Tropea assegna la sua “Isola” ai cittadini distintisi nel mondo

La manifestazione giunta alla sesta edizione insignisce i tropeani che hanno dato lustro alla città fuori dai suoi confini

23
di Redazione
14 luglio 2019
11:01
I partecipanti al premio
I partecipanti al premio

A Tropea si rinnova il prestigio del premio “L’Isola”. Con un’importante cerimonia tenutasi a Palazzo Santa Chiara, la sesta edizione dell’ambito riconoscimento ha visto la premiazione di cinque personalità originarie della Perla del Tirreno distintesi nei campi più disparati. La manifestazione, organizzata dall’associazione Tropeaeventi e condotta dalla giornalista Concetta Schiariti, ha registrato una sentita partecipazione di pubblico, allietato dalle note dei due fisarmonicisti Fausto Credidio e Luigi Gordano, e si è aperta con la consegna del premio Meritocrazia al maestro Albino Lorenzo, noto pittore di fama internazionale scomparso nel 2005. A ritirare la targa è stato il figlio dell’artista, Pasquale, insignito da Vincenzo Varone, responsabile della cattedra di Tecnica della scultura dell’Istituto di belle arti di Roma.

 

La kermesse è poi entrata nel vivo con la premiazione delle cinque personalità. La prima “Isola” è andata a Giuseppe Chiapparo, etnografo nato nel 1894, autore di studi approfonditi dei diversi settori della vita tropeana, pubblicati su saggi e articoli in varie riviste dell’epoca. A ritirare il premio, consegnato dall’assessore Erminia Graziano, è stata la figlia dello studioso, Maria Sabina.

 

La scaletta ha poi visto il ricordo di Ugo De Lorenzo, storico imprenditore del luogo distintosi nel campo dell’edilizia e del settore carburanti, scomparso nel 2011. A proseguire con successo l’attività di famiglia è stato il figlio Domenico che ha ricevuto il premio dalle mani di Nicola De Lorenzo, presidente dell’associazione Tropeaeventi.

 

È stato poi il turno di Gianfranco Epifanio, responsabile del reparto di Endoscopia digestiva della clinica Villa Erbosa di Bologna. Il medico vanta nella sua esperienza anche la partecipazione al gruppo che individuò il batterio "Helycobacter Pylori", quale possibile causa di insorgenza del cancro. Epifanio è stato premiato dal vicesindaco di Tropea, Roberto Scalfari.

 

Bruno Cimino ha invece ricevuto la targa dalle mani del presidente del Consiglio comunale, Francesco Monteleone. Giornalista, scrittore, sceneggiatore e regista, vive a Roma da tempo ma non perde occasione per tornare nella sua Tropea. Negli anni ’70 è stato un pioniere in campo radiofonico come co-fondatore, conduttore e direttore della storica Radio Tropea.

 

A chiudere l’elenco dei premiati è stato Raffaele Schirripa, insignito da Francesco Monteleone. È stato dirigente medico del dipartimento di emergenza del Sandro Pertini di Roma, e alla guida del reparto di Medicina d’urgenza dello stesso presidio. Oggi è responsabile della Medicina della casa di cura Villa Domelia e docente all’università Tor Vergata di Roma.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio